Grecia – PAS Giannina cinico: espugnata Xanthi e agganciato il Panathinaikos

Il PAS Giannina vince una partita essenziale, dopo aver subito il gioco aggressivo dello Xanthi per oltre un tempo. Riagganciato il Panathinaikos, ora la parola d’ordine è mantenere la concentrazione per approfittare di ogni signolo passo falso dei verdi. Tanta delusione per la regina di Tracia, spodestata dal trono dopo una gara di grandissimo spessore. Il sogno Europa difficilmente si realizzerà: -4 dal quinto posto.

 

IL PAS… PASSA. DISAPPUNTO XANTHI. Da qui passa il la strada per l’Europa: vincere significherebbe tenere il passo del Panathinaikos, un pareggio risolverebbe poco. Ouzounidis preferisce ancora Karim Soltani a Onwuachi e abbassa Dani in difesa, facendo spazio a Vasilakakis in mediana. Christopoulos non vince da quattro turni e fa sedere in panca Keita, facendo posto a Lila.
La partita comincia blanda, con le due squadre che si studiano, ma bastano pochi minuti per capire che lo Xanthi abbia più fame. I traci chiudono bene gli spazi, corrono e usano ottimamente le fasce e le aperture in profondità. La dimostrazione la fornisce Nicolas Marin al 14′, quando si beve Kolovetsios e mette in mezzo per Soltani, ben anticipato da un centrale.
Il PAS ha una buona occasione al 16′ su colpo di testa di Lila, ma in generale non riesce a bucare la difesa avversaria, anche grazie all’ottima prestazione dei mediani Vasilakakis e Dié, veri e propri raccordi tra reparti: molto bassi all’occorrenza, ma subito lesti a distribuire il pallone. Le percussioni di Dié, Marcelinho e Mandalos rendono arduo il compito della retroguardia ionica e tengono in perenne tensione Tabasis, producendo parecchie occasioni.
Al rientro, la ramanzina di Christopoulos fa sì che il PAS Giannina sia più intraprendente, ma anche più vulnerabile alle imbarcate. Lo Xanthi lo capisce e continua il suo arrembaggio, mostrando un’aggressività esemplare che dà come risultato cinque minuti infernali per la difesa ionica, dal 60′ in poi.
Al 69′ ecco la doccia fredda: Korovesis lancia Ilić, fin lì avulso dal gioco, che mette in mezzo per Fotis Georgiou, che insacca l’1-0 PAS in un’eccellente azione di contropiede.
Lo Xanthi rimane stonato, come un bambino che fissa l’aquilone impigliato a un ramo: Christopoulos rinfoltisce il centrocampo per evitare ai padroni di casa di poter ragionare in costruzione. La tattica è azzeccata, stanchezza e frustrazione fanno il resto.

 

SKODA XANTHI – PAS GIANNINA: 0-1 (0-0).
Skoda Xanthi (4-2-3-1): Lodigin; Paito, Dani, Goutas, Bertos; Dié, Vasilakakis (83′ Ranos); Marcelinho (77′ Smith), Mandalos, Marin; Soltani (61′ Onwuachi). A disp.: Baxevanidis, Tsamouris, Platelas, Lymberopoulos. All.: Ouzounidis.
PAS Giannina (4-2-3-1): Tabasis; Michail, Tzimopoulos, Kolovetsios, Pantos; Lila, Tsoukalas; Georgiou (74′ Vila), De Vincenti (85′ Dasios), Kolovesis; Ilić (73′ Keita). A disp.: Dasios, Ikonomou, Giakos, Rouboulakos, Babaniotis. All.: Christopoulos.
Arbitro: Marios Labropoulos.
Marcatori: 69′ Georgiou.
Note: ammonizioni: Vasilakakis (SX), Tzimopoulos, Tsoukalas, Keita (PAS).

Condividi
Pavese classe '91, laureato in scienze politiche, per lui lo sport è uno specchio su cui si riflette la storia di un popolo. Stregato dal calcio inglese e greco, ama la politica, l'heavy metal e il whiskey. Email: fpiacentini@mondosportivo.it