FA Cup, quarti di finale: domenica senza verdetti, si manda tutto al replay

Domenica in cui si doveva concludere il quadro dei quarti di finale di FA Cup, dopo il Sabato che aveva visto Manchester City e Wigan vincere e qualificarsi. In realtà, però, non sono arrivati verdetti definitivi: entrambe le gare in programma oggi si sono concluse in parità e andranno al replay a campi invertiti.

Nel primo pomeriggio un pallido 0-0 al The Den di Londra, tra Millwall Blackburn Rovers. I biancoblu scendono nella capitale con il chiaro intento di non subìre gol e, nel caso, accontentarsi della ripetizione della gara. Vengono premiati, non senza qualche momento di sofferenza, come nel caso del palo colpito da Keogh nel primo tempo, il salvataggio di Kean su Shittu e l’occasione clamorosa fallita da Hulse nella ripresa. La ripetizione della gara si giocherà a Ewood Park mercoledì prossimo, 13 Marzo.

Di scena, invece, il big-match della giornata a Old Trafford, tra Manchester UnitedChelsea. Partenza a razzo dei Red Devils, con il vantaggio di Chicharito Hernandez (sesto gol nelle ultime 7 presenze contro il Chelsea) e il raddoppio di Rooney, nei primi venti minuti. Il Chelsea, però, nel secondo tempo trova la reazione: prima con la rete di Hazard che riaccende le speranze, in una fase di gara piuttosto anomnima e poi con il pareggio di Ramires, che manda il punteggio sul 2-2 e posticipa ogni decisione alla ripetizione a Stamford Bridge (data ancora da definire, visti gli impegni europei del Chelsea in Europa League).

Sabato
Everton-Wigan0-3 (30′ Figueroa, 32′ McManaman, 33′ Gomez)
Manchester City-Barnsley: 5-0 (11′, 31′ e 50′ Tevez, 27′ Kolarov, 65′ Silva)

Domenica
Millwall-Blackburn Rovers: 0-0 – (replay mercoledì 13 Marzo)
Manchester United-Chelsea: 2-2 (5′ Hernandez (M), 11′ Rooney (M), 59′ Hazard (C), Ramires (C)) – (replay in data da definire)

+

Nel pomeriggio è stato anche effettuato il sorteggio delle semifinali, le gare si giocheranno il 13 e 14 Aprile, a Wembley:
Millwall/Blackburn – Wigan
Manchester United/Chelsea – Manchester City

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.