Nba in lutto: è morto il patron dei Lakers, Jerry Buss

Jerry Buss, proprietario dei Los Angeles Lakers, è morto questa mattina all’età di 79 anni. Buss era stato ricoverato in ospedale negli ultimi giorni a causa di un problema intestinale anche se è stato poi rivelato che da diverso tempo combatteva contro un cancro.

Dopo aver iniziato la sua carriera come chimico, Jerry Buss è entrato nell’imprenditoria immobiliare riuscendo a diventare proprietario, di fatto, di tutta Los Angeles prima di entrare nel mondo sportivo. Nel 1979 l’acquisto dei Lakers per 67,5 milioni dollari, a quel tempo la più grande operazione di marketing sportivo. E sotto la sua proprietà sono passati i migliori giocatori di basket di tutti i tempi come Kareem Abdul-Jabbar, Magic Johnson, James Worthy, Shaquille O’Neal e Kobe Bryant con ben 10 titoli vinti dalla franchigia. Nel 2010, Jerry Buss, era stato inserito nella Hall of Fame.

Oltre al lato prettamente imprenditoriale e sportivo, Buss era anche un accanito giocatore di poker con presenze all'”High Stakes Poker” e “Poker After Dark”.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it