Basket, A1 donne: Cagliari-Orvieto 73-60

Soffia un vento nuovo a Cagliari, con il CUS di coach Fioretto di nuovo vincente. Contro Orvieto, per il quintetto isolano arriva la terza vittoria stagionale, con relativa prova convincente.

In cronaca, nel primo quarto la partita va avanti sul filo dell’equilibrio. 13-10 dopo 6′ e ritmi abbastanza alti. Fabianova suona la carica da oltre l’arco per il 18-13 all’8′ e Cagliari prova a scappare: +7 al 9′ e 23-15 al primo intervallo, anche grazie alla vena di Arioli. Secondo periodo e ancora Fabianova da tre colpisce Orvieto dove fa più male, alimentando le aspettative di un pubblico coinvolto e vicino alle sue ragazze. Pazzesche sono le percentuali cussine da tre, anche se a onor del vero è merito di giochi ben costruiti, razionali, ad ampio respiro. All’intervallo il tabellone del PalaCus dice 42-31, ma è lo scout a colpire: 9 su 12 cagliaritano da oltre l’arco, umbre aggrappate alla sola Hampton (17 p. già al 20′).

Nella ripresa, la paura è sempre la stessa: che Cagliari crolli, perché è un po’ la prassi delle due stagioni nella massima serie. Sull’onda dell’entusiasmo per il recente successo interno, la squadra non si disunisce e non crolla alla distanza, forte anche del rapido ambientamento di Santucci, recente addizione al roster. Orvieto cerca la supremazia sotto i vetri, però le padrone di casa ovviano alla mancanza di centimetri mettendoci tutta la grinta del mondo. E i risultati pagano, perché Eldebrink fa 50-35 al 24′, distacco che invita ad abbassare il ritmo. Nell’ultimo quarto, il CUS trova finalmente il killer instinct tante volte mancato, gestisce e rimedia alla sfuriata difensiva delle umbre, domina sul piano del possesso una partita che poteva scivolare. L’ex Striulli non fa la differenza e in trasferta non si vince col 22% da tre. Neanche a Cagliari, perché ora Sa Duchessa è campo ostico per tutti.

Terzo successo in stagione per le ragazze di Fioretto, che cavalcano il buono stato di forma domestica soprattutto grazie al 59% da oltre l’arco e alla leadership di Eldebrink, che prende le compagne sulle spalle nei momenti di maggior tensione. Male Orvieto, che prende pochi rimbalzi e sporca parecchio le percentuali.

CAGLIARI-ORVIETO 73-60
Cagliari: Goodall 8, Visconti ne, Eldebrink 17, Fabianova 18, Santucci 5, Gaslini ne, Oppo, Arioli 18, Brunetti 7, Dettori ne. All. Roberto Fioretto
Orvieto: Maiorano 4, Mariani ne, Fassina 3, Puliti 3, Baldelli 2, Sutherland 10, Gulak 12, Striulli 2, Nnodi ne, Hampton 24. All. Angelo Bondi
Arbitri: Gianguido Vanni Degli Onesti e Daniele Yang Yao
Parziali: 23-15, 42-31, 58-45

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it