Mondiali sci alpino: la giovanissima Shiffrin vince lo slalom speciale

Il mondiale di sci alpino continua a parlare statunitense. Dopo i tre titoli di Ted Ligety, oggi è stato il giorno di Mikaela Shiffrin, astro nascente dello sci alpino femminile, che ha conquistato l’oro nello slalom speciale. Classe ’95, la giovanissima Shiffrin ha confermato i pronostici della vigilia sigillando con questo successo iridato una stagione particolarmente positiva che la vede in testa alla classifica di disciplina con tre vittorie in Coppa del Mondo. Una prova di slalom equilibrata con tante atlete a darsi battaglia racchiuse in pochi secondi.

Festeggia l’Austria per l’ottimo argento della Kirchgasser e il ritorno in pista della Schild. L’argento, invece, è andato alla svedese Hansdotter, scesa con il tempo migliore nella prima manche. Quinta e fuori dal podio Tina Maze; la sua rassegna iridata si conclude con un oro e due argenti, ma la sciatrice slovena potrà consolarsi con la futura vittoria in Coppa del Mondo a cui manca solo la certezza matematica.

Mai protagoniste le atlete azzurre. La Curtoni ha pagato un errore nella parte alta del tracciato nella discesa della mattina, mentre Manuela Moelgg ha chiuso al 25°. Il risultato migliore tra le italiane è stato il 14° posto di Ilaria Costazza. Domani ultimo giorno di gare con l’ultima medaglia da assegnare nello slalom speciale maschile. L’Austria punta tutto su Hirscher, mentre la truppa azzurra cercherà di arricchire il proprio medagliere che al momento ha raccolto due argenti e un bronzo.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it