Le pagelle di Juventus-Lazio, ancora Marchetti!

A Torino la Juventus pareggia 1-1 contro la Lazio nell’andata delle semifinali di Coppa Italia. Primo tempo soporifero e ripresa scoppiettante: i bianconeri vanno in vantaggio con Peluso, poi sbattono sul solito Marchetti e subiscono il pareggio di Mauri a 4′ dalla fine.

juventus logoJUVENTUS

Storari 5: Fa rimpiangere Buffon. Incerto in alcune uscite. In occasione dell’1-1 non è esente da colpe.

Bonucci 6: Conte lo rischia e lo sposta sulla destra. Si arrende a un infortunio sul finale del primo tempo. (Caceres 5: Bene fino all’86”, poi si abbassa inspiegabilmente in area e lascia sfilare la palla verso Mauri).

Marrone 6: Subito uno spavento quando rischia la frittata (lo salva Barzagli), ma poi cresce e imposta con grande carattere.

Barzagli 7: Un gigante. A sinistra o a destra, non fa differenza. Costanza impressionante.

Isla 5: Anonimo. Sarà la mancanza di fiducia, l’infortunio, quello che volete ma è sempre più la brutta copia di Udine.

Vidal 7: Anche lui meriterebbe un monumento. Non doveva giocare; invece gioca, e con un’intensità mostruosa. Marotta farebbe bene a rispedire al mittente le richieste del Bayern.

Pogba 6:  Via la cresta, via l’audacia. Però comunque il suo peso sulla partita si fa sentire.

Giaccherini 7: Conferma l’ottima prestazione di sabato. Un peperino imprendibile, molto presente anche in fase difensiva.

Peluso 5.5: Il gol (anche un po’ viziato) non riesce a salvarlo dall’insufficienza. Troppo timido; vive ancora gli spettri della Samp. (De Ceglie 5.5: Si fa scappare Mauri sul gol del pareggio).

Marchisio 6: Partenza bruciante, poi entra un po’ in riserva. (Vucinic sv)

Matri 6: Bruttissimo impatto con la partita, poi crea e sfiora il gol, riscattando la prima frazione anonima.

All. Conte 6: Non riesce a battere la Lazio nemmeno questa volta. Marchetti comincerà ad apparire nei suoi incubi.

lazio logoLAZIO

Marchetti 8: Se lo Juventus Stadium gli fà quest’effetto, i bianconeri dovrebbero cominciare a pensare a lui come erede di Buffon.

Biava 6: Il migliore della sua difesa. Molto presente anche in attacco. (Radu sv).

Cana 6: Sempre più presente nel suo nuovo ruolo di centrale difensivo, anche se può ancora migliorare.

Ciani 5.5: Tanta presenza.Fatica a tenere la linea del fuorigioco in troppe occasioni e sciupa un gol facile.

Cavanda 6: Sprinta e scatta sulla fascia bruciando più volte Peluso, ma dietro non convince.

Gonzalez 6.5: Indispensabile nel centrocampo di Petkovic. Corre in maniera ininterrotta.

Ledesma 5: Non c’è Pirlo dall’altra parte, ma soffre ugualmente il confronto. Si nasconde troppo. Desaparecido. (Candreva 6: Pasticcia molto, ma ha il merito di battere il corner del pareggio).

Hernanes 5: Inizia molte azioni con numeri impressionanti, ma le conclude con errori imbarazzanti; non da lui.  (Brocchi sv).

Lulic 6: Buona continuità di spinta, anche se non si rivela sempre preciso nei traversoni.

Mauri 6.5: Vaga in campo in cerca di una collocazione. Ha un grande pregio: ci mette sempre la zampata decisiva. Che sia un assist o, come in questo caso, un gol. Pesante.

Floccari 6: Lavoro oscuro importantissimo, come al solito.

All. Petkovic 6.5: Si mette a specchio, poi torna a 4, poi di nuovo a 3. La squadra alla fine porta a casa un pareggio fondamentale in vista del ritorno.

Condividi
Nato a Roma nel 1986, laureato in Management delle Imprese Sportive. Nella vita un solo obiettivo: raccontare lo sport; il calcio in particolare. Attualmente collaboratore di bettingisland.it e tuttochampions.it. Email: sgiovampietro@mondosportivo.it