A1 femminile basket: Cagliari-Lucca 66-75

Nell’incontro valido per la terza giornata di ritorno del campionato di Serie A1 femminile, Lucca passa sul campo di Cagliari con punteggio di 66-75. Al termine di quattro quarti solo a tratti equilibrati, le toscane continuano la corsa ai piani alti della classifica, mentre per le ragazze di coach Fioretto si registra l’ennesimo stop.

La cronaca della gara si spezza all’intervallo. Dopo il ritorno dal riposo lungo, quella Cagliari molle in difesa e sprecona in attacco sporca dei palloni in più e prova a raddrizzarla, trafitta dal cinismo e della sicurezza di un avversario invero più talentuoso. In avvio, archiviate le consuete fasi di studio, Lucca fa 7-13, prove di fuga. In precedenza, il 5-5 del 3′ raccontava un’altra partita, diversa da quella che è stata. Troppa la facilità con cui Ress e compagne trovano la via del canestro. Vero che la manovra è fluida e le mani sono veloci, però le padrone di casa arrivano sempre con quella frazione di secondo di ritardo, vanificando un lavoro magari degno di nota quanto a impegno e abnegazione. 11-21 alla prima sirena e Cagliari resta farraginosa offensivamente, perdendo svariati palloni, per non parlare dei problemi sotto i vetri. Per Lucca, si diceva, mani veloci in attacco e gambe veloci (anche) in difesa. La tripla di Spreafico dall’angolo fa 11-24 all’11’, poco prima del gioco da tre punti di capitan Arioli (20-28), che carica un PalaCus un po’ spento, tifo degli encomiabili Special esclusi.

Nel primo come nel secondo tempo, Cagliari dà l’impressione di faticare il triplo dell’avversario per segnare. Non appena chi gioca in casa infila la spallata giusta, le ospiti reagiscono con prontezza disarmante. Frustrante per squadra e tifosi locali la precisione lucchese al tiro, la velocità nella costruzione del gioco, alla ricerca della cestista smarcata al momento giusto. Nella ripresa il CUS sta sempre fra la dozzina e la quindicina di punti di svantaggio e, nonostante alcuni momenti importanti anche emotivamente, il quintetto di coach Diamanti tiene bene. Un bel tesoretto è del resto quello accumulato nella prima frazione. Fioretto non può che spremere il quintetto più Striulli, è 40-56 alla penultima sirena. Gli ultimi dieci giri di lancette vedono Cagliari metterci tutto il cuore del mondo, soprattutto grazie al carattere e al talento di Eldebrink e Arioli. Il capitano cussino firma 23 punti, incassando delle botte belle pesanti. Si riavvicinano, le squadre, perché è 47-56 al 33′ e il gap scende attorno agli 8 o 9 punti. Non basterà, perché Lucca è team compatto, quadrato, coeso. Mandare 5 giocatrici in doppia cifra, fuori casa, equivale a vincere, specie contro l’ultima in classifica. Vittoria sudata, in fin dei conti, se “pesata” con quanto il primo tempo aveva detto.

Lucca passa in Sardegna e, complice il successo di Schio nello scontro diretto con Parma, resta sola al secondo posto. Nona vittoria stagionale e rosa lunga, completa, ben gestita: segnali buoni, in proiezione presente e futura. Cagliari cade ancora, a testa alta vero, ma palesando i limiti che chi la A1 l’ha seguita tutto l’anno conosce bene. 23 rimbalzi presi contro 32 concessi, panchina corta e poco esplorata: il lavoro di Fioretto, per evitare l’ultimo posto, diventa via via più difficile. Alla fine del tunnel, forse, la luce: nell’ultimo quarto il CUS s’è svegliato, è diventato pimpante, battagliero. Prossimo impegno a Parma, mentre Lucca riposerà. Buon basket, nel girone di ritorno di un campionato avvincente soprattutto nell’alta classifica. A Sa Duchessa hanno arbitrato Daniele Caruso e Stefano Giampietro, 66-75 il finale.

CAGLIARI-LUCCA 66-75
Cagliari: Goodall 14, Visconti, Eldebrink 12, Striulli 4, Fabianova 6, Pieropan 3, Oppo ne, Arioli 23, Brunetti 4, Dettori ne. All. Fioretto
Lucca: Johnson 18, Dotto F., Spreafico 7, Andrade 6, Favilla ne, Mei ne, Bagnara 10, Ruzickova 10, Gianolla 12. All. Diamanti
Arbitri: Daniele Caruso e Stefano Giampietro
Parziali: 11-21; 27-38; 40-56

SERIE A1 femminile – 3a giornata (ritorno)

Cagliari-Lucca 66-75
Orvieto-Taranto 54-71
Priolo-Pozzuoli 67-63
Schio-Parma 84-62

CLASSIFICA: Schio 20, Lucca 18, Parma e Taranto 16, Umbertide 14, Chieti e Priolo 8, Orvieto e Pozzuoli 6, Cagliari 2 

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen. Email: mportoghese@mondosportivo.it