Lampard potrebbe salutare Londra: “Non amo stare in panchina”

La situazione contrattuale di Frank Lampard preoccupa non poco i tifosi del Chelsea, già amareggiati per il suo poco utilizzo in campo. Il contratto del centrocampista dei Blues scade il prossimo giugno, e lo stesso giocatore ammette di non essere ancora stato contattato dal Chelsea per l’eventuale rinnovo, oltre allo sfogo per il fatto di non sentirsi più al centro del progetto di Abramovich: “Non c’è stato alcun colloquio con la società per un prolungamento. La palla ce l’ha il Chelsea e io sono un giocatore del Chelsea. Io comunque non sono il tipo di giocatore che ama stare in panchina troppo a lungo, io voglio giocare, è nel mio carattere. E continuerò a cercare di farlo. Voglio giocare a calcio per altri 2-3 anni, anche se al momento non si può prevedere“. Secondo indiscrezioni di mercato provenienti dall’Inghilterra, Lampard potrebbe essere allettato dall’ipotesi cinese, già seguita dai suoi ex compagni di squadra Drogba e Anelka.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.