Bigon a ruota libera sul mercato: “Prenderemo una punta, solo se…”

Il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon, intervistato dal Corriere dello Sport ha parlato di mercato spiegando che una quarta punta – il famoso vice-Cavani – arriverà solamente se sul mercato si troverà un giocatore superiore a Edu Vargas. Il cileno nonostante le prestazioni deludenti ha ancora la fiducia del club che intende aspettarlo con calma.

“Parliamo della quarta punta, valuteremo. Prenderemo un attaccante se sarà meglio di Vargas E io ricordo sempre che Vargas ha poco più di vent’anni, ha giocato quattro partite da titolare nel Napoli. Insomma, forse gli obiettivi e le ambizioni fanno perdere di vista altri aspetti. – spiega Bigon – Ricordiamoci di quando arrivarono Hamsik e Lavezzi: erano giovani e quello era un Napoli neopromosso in cui ebbero la possibilità di crescere con calma per due stagioni in cui la squadra fece un ottavo e un tredicesimo posto. Oggi per Vargas è diverso. Come per El Kaddouri”.

Bigon parla poi di Insigne, giocatore che sta bruciando le tappe in questa stagione e ormai insidia il più esperto Pandev per il ruolo di spalla di Cavani: “Arrivai nel 2009, a ottobre, vidi Lorenzo e quel che faceva. Mi chiesi cosa stesse a fare in Primavera e lo mandammo alla Cavese a giocare. Poi Foggia, Pescara, poi è tornato ed eccolo qua. Lorenzo ha talento ed è un professionista vero, applicatissimo. Il futuro è nelle sua mani. E Mazzarri sa come gestirlo”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.