Milan, rivoluzione a Gennaio

Se “squadra che vince, non si tocca“, vale l’esatto contrario nel caso in cui ci si trovi nella situazione del Milan. I rossoneri, infatti, potrebbero essere sottoposti a una vera e propria rivoluzione già a Gennaio, tra giocatori sul piede di partenza, e altri che potrebbero arrivare. Intanto, saranno sotto esame i tre più talentuosi del club di via Turati: Boateng, Pato e Robinho. Il primo con problemi di “identità”, il secondo con problemi fisici, e il terzo con problemi realizzativi. Sono in procinto di lasciare Milanello, invece, Traoré, Didac Vilà e Mesbah; in dubbio anche Mexès.

In entrata potremmo assistere a un ritorno di Merkel, già in questo mercato di riparazione. Per quanto riguarda il futuro, la dirigenza milanista potrebbe decidere di compiere notevoli sforzi economici per cercare di aggiudicarsi: Balotelli (in rotta con il City), Pjanić (scontento alla Roma), Yanga-Mbiwa (già più volte accostato al Milan), e la sorpresa Drenthe.

Nel frattempo, il tecnico Allegri sdrammatizza: “Io all’ultima spiaggia? No, amo gli scogli“. E sul match con il Genoa: “Vinciamo sicuro!”

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.