Razzismo: Terry accetta la squalifica

John Terry ha deciso di accettare la squalifica di 4 giornate, e 220 mila sterline di multa per gli insulti razzisti rivolti ad Anton Ferdinand. Il capitano del Chelsea ha dichiarato che non farà ricorso in appello contro la decisione della Federazione inglese, e coglie l’occasione per scusarsi con tutti per il suo comportamento: “Dopo un attento esame, ho deciso di non ricorrere in appello contro la sentenza FA. Voglio cogliere l’occasione per chiedere scusa a tutti per il linguaggio che ho usato nella partita contro il Queens Park Rangers dello scorso ottobre. Anche se sono deluso per la sentenza FA, riconosco che il linguaggio che ho usato, a prescindere dal contesto, non è accettabile sui campo di calcio e anche in ogni situazione della vita”

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.