Formula 1, GP di Corea: prove libere, vola la Red Bull. Bene Alonso

Nella notte italiana si sono disputate le prime due sessioni di prove libere del GP della Corea, sedicesima prova del mondiale 2012 di Formula 1. L’appuntamento, ultimo di un trittico di gare che ha portato il circus in Estremo Oriente, rappresenterà la prima di quelle che sono state definite da molti addetti ai lavori come cinque finali, una lotta in cui i due i principali candidati al titolo, Alonso da una parte e Vettel dall’altra, si daranno battaglia, cercando, in entrambi i casi, di vincere il terzo titolo iridato. Tornando ai verdetti della pista, Lewis Hamilton è stato il più veloce della mattina, mentre la seconda ora e mezza di prove è andata proprio a Sevastian Vettel.

Come detto, il migliore della mattinata coreana è stata la McLaren di Hamilton, che fermato il cronometro sul tempo di 1:39.148. Alle spalle dell’inglese delle frecce d’argento, ottima prestazione per la Ferrari di Fernando Alonso, staccato di tre decimi dal leader di sessione; una Rossa davvero in palla, che ha dominato lo stint di prove per lungo tempo, salvo poi cedere nel finale per dei piccoli problemi con l’ultimo treno di gomme. Terzo cronometraggio per la Red Bull dell’australiano Webber, mentre  Vettel ha chiuso al quinto posto. Benissimo anche Felipe Massa, quarto a sette decimi dalla prima posizione.

Nel pomeriggio, invece, ecco il pronto riscatto di Sebastian Vettel: il due volte campione del mondo fa segnare il tempo di 1:38.832, migliorando di quasi tre decimi il miglior crono del mattino di Hamilton. Dietro al tedesco si fa luce il suo compagno di squadra Webber, mentre scala di una posizione, ma è ottimo terzo il leader del mondiale Alonso, che chiude la seconda sessione di prove libere a poco più di tre decimi di distacco dalla vetta. Solamente ottava la McLaren del capofila della mattinata, mentre chiude la top ten un Raikkonen apparso abbastanza in difficoltà sia nella prima che nella seconda sessione di prove.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.