Are you ready for some Football ?

In America è lo sport che va per la maggiore, in Italia è conosciuto ma poco seguito. Stiamo parlando del Football Americano, una disciplina sportiva che racchiude al suo interno atletismo, forza, tattica ed un grande spirito di squadra. Il maggior campionato di Football al Mondo è la NFL, National Football League, che ogni anno vede 32 franchigie (così vengono chiamate le squadre negli States) darsi battaglia per la conquista dell’ambitissimo Superbowl. Ma la strada per entrare tra le leggende del Football è ardua e molto lunga: 17 partite di Regular Season per aggiudicarsi il passaggio ai Playoffs, Wild Card, Divisional e Conference prima di poter disputare il Superbowl. La scorsa stagione la spuntarono i New Yorks Giants che, guidati dal Quarterback Eli Manning, conquistarono il trofeo ai danni dei New England Patriots. Quest’anno, invece, è ancora tutto in ballo con il campionato che conta solo 3 giornate all’attivo ed altrettante 14 che aspettano di essere giocate. Lo spettacolo sarà certamente assicurato, non ci resta altro da fare che seguire le sorti della squadra che si preferisce e sperare di vederla vittoriosa.

Intanto passiamo in rassegna le varie Division e vediamo cos’è successo in queste 3 giornate:

American Football Conference:

AFC
East:
Secondo gli esperti è una delle Division più dure del campionato. Secondo altri è una normale Division della NFL. Di sicuro è quella che al momento ci sta regalando maggiori sorprese con i New England Patriots protagonisti in negativo. Due sconfitte ed una sola vittoria per la franchigia di Boston che al momento non sta dando ragione al pronostico che la vuole nuovamente favorita per la conquista del Superbowl. Il QuarterBack Tom Brady dovrà darsi da fare se vorrà conquistare un altro anello. In grande spolvero, invece, i New York Jets che si sono molto rinforzati nelle ultime stagioni grazie all’innesto di ottimi ricevitori (tra i quali ricordiamo il miglio giocatore del Superbowl Santonio Holmes) e guidati da due Quarterback Mark Sanchez e Tim Tebow. Due vittorie ed una sola sconfitta per i bianco-verdi di New York, che occupano la testa della Division insieme ai Buffalo Bills, prossimi avversari dei Patriots. Ultimi con un record di 1-2 i Miami Dolphins che possono contare sulle corse dell’ottimo RunningBack Reggie Bush (ex campione della NFL con i New Orleans Saints).

AFC North:
La Divisione del Nord è da molte stagioni la più combattuta ed incerta della NFL. Baltimore Ravens, Pittsburgh Steelers e Cincinnati Bengals le squadre che ogni anno si danno battaglia per centrare i Playoffs con i Cleveland Browns ad infastidire i loro piani. I “corvi” di Baltimora e le “tigri” di Cincinnati con due vittorie ed una sconfitta dominano il girone. Dietro di loro gli Steelers che orfani del loro ricevitore di punta Hines Ward (ritiratosi dopo 14 anni in giallo-nero) e di due difensori di primissimo livello (il LineBacker James Harrison e la StrongSafety Troy Polamalu al momento infortunati) sono partiti sottotono riuscendo a vincere solo una partita su tre. In ultima posizione i Browns, da anni solo un lontano ricordo della squadra che conquistava vittorie e trofei.

AFC South:
Tre vittorie, nessuna sconfitta e prima volta nella loro storia che si presentano con questo record dopo le prime tre giornate di campionato. Stiamo parlando degli Houston Texans, una delle sorprese di questa stagione, che grazie al loro QuarterBack Matt Schaub ed al RunningBack Arian Foster stanno vivendo un momento magico. Seguono nella classifica della Division i Jacksonville Jaguars, gli Indianapolis Colts ed i Tennessee Titans; entrambe con una vittoria e due sconfitte. Colts che hanno affidato la cabina di regia al giovane, e prima scelta assoluta del Draft, Andrew Luck, dopo aver chiuso l’ultima stagione in negativo.

AFC West:
La nuova Divison di Peyton Manning. L’ex Quarterback degli Indianapolis Colts, out causa infortunio per tutto lo svolgimento della stagione scorsa, è tornato al Football giocato con la jersey di Denver. Grande la gioia degli appassionati NFL nel rivederlo in campo, ancora più grande quella dei sostenitori dei Broncos che potranno ammirare da più vicino le giocate del maggiore dei fratelli Manning, famosissimo per essere uno dei Quarterback più preparati tatticamente in tutta la lega. Purtroppo i suoi Broncos hanno cominciato maluccio vincendo una sola partita e perdendone due, così come gli Oakland Raiders ed i Kansas City Chiefs. Primi del girone i Chargers di San Diego con due vittorie ed una sconfitta.

National Football Conference:

NFC East:

Al momento la Division di maggior equilibrio. Tre squadre in testa al girone con due vittorie ed una sconfitta, dietro di loro i Washington Redskins che con un record di 1-2 sono prnti ad approfittare di un passo falso delle rivali. Sorpresa del girone sono i Dallas Cowboys, reduci da una stagione ricca di errori e pronti a tornare fra le prime squadre della lega, grazie anche ai suoi assi Tony Romo (QuarterBack) e Miles Austin (WideReceiver). Non da meno sono i New York Giants di Eli Manning ed i Philadelphia Eagles di Michael Vick. Una division tutta da seguire la NFC East, già dal prossimo match tra Giants e Eagles.

NFC North:
Casa dei Green Bay Packers e del fenomeno Aaron Rodgers. La NFC North si presenta dopo tre giornate con i Bears di Chicago primi del girone insieme ai Minnesota Vikings con il record di 2-1. I viola del Minnesota possono contare nuovamente sul loro miglior giocatore, Adrian Peterson, tornato sul rettangolo verde dopo un anno di stop. Partenza sotto tono dei Packers, favoriti per la vittoria finale ma al momento lontani dalla forma migliore, che registrano un record di una vittoria e due sconfitte. Con loro i Detroit Lions (ex squadra di Brock Olivo, coach della nazionale italiana di Football dal 2009 al 2011).

NFC South:

Un tempo in testa alla division vi avremmo trovato i New Orleans Saints, ma ad oggi il dominio del girone spetta agli Atlanta Falcons condotti alle tre vittorie consecutive dal loro QuarterBack Matt Ryan. I Saints, protagonisti durante l’Off Season (ovvero la pausa tra una stagione e l’altra) dello scandalo Bounty Rules, hanno ricevuto la squalifica di diversi giocatori (reintegrati in appello poco prima dell’inizio della stagione) ed un allenatore; e ne stanno pagando le conseguenze con l’ultimo posto del girone e tre sconfitte su tre partite. La Bounty Rules dei Saints era stata introdotta dal 2009 (anno in cui i Saints vinsero il Superbowl) al 2011 da un coordinatore di difesa che prometteva premi in denaro ai propri giocatori affinchè procurassero infortuni di grave entità ai migliori giocatori avversari. Un comportamento davvero scorretto da parte dei Saints, che la NFL non ha tardato a punire con multe salate e squalifiche. Al centro della classifica con un record di 1-2 troviamo i Tampa Bay Buccaneers ed i Carolina Panthers.

NFC West:
Partenza sprint degli Arizona Cardinals del WideReceiver Larry Fitzgerald, primi con tre vittorie. Seguono San Francisco 49ers, sulla carta la squadra migliore del girone e candidata per un posto ai Playoffs, ed i Seattle Seahawks con due vittorie ed una sconfitta. In ultima posizione i St. Louis Rams, da molti considerata la squadra materasso della lega, ma sempre pronta a vender cara la pelle e conquistare il rispetto che merita sul campo.

Intanto in NFL è già tempo di scendere in campo con la Week 4, tra le partite di cartello abbiamo: New England Patriots-Buffalo Bills, San Francisco 49ers-New York Jets, New Orleans Saints-Green Bay Packers e New York Giats-Philadelphia Eagles. Week che sarà caratterizzata soprattutto dal ritorno in campo degli arbitri ufficiali. Ebbene si, dopo uno sciopero durato 4 giornate, gli arbitri hanno comunicato di voler interrompere la loro protesta e tornare ad arbitrare. La NFL può così riprendere al meglio la sua stagione, sperando di vedere molti meno errori arbitrali di quelli visti finora dai Referee sostituti provenienti dai campionati College o minori.

Condividi
Nato a Catanzaro il 10 dicembre 1987, vive a Roma dove studia Scienze della comunicazione. Appassionato di football americano e calcio, ha collaborato ai programmi radiofonici "E il pallone lo porto io" e "Snap Magazine".