Udinese, Pozzo: “Milan in crisi? Vorrei avere io i loro problemi…”

“E’ un campionato più livellato rispetto al passato: le sette sorelle non ci sono più. Vediamo cosa faranno le grandi. Secondo me ci sarà qualche squadra rivelazione che prenderà il posto di qualche grande”. Il patron dell’Udinese, Gianpaolo Pozzo, ha detto la sua su questo campionato appena iniziato. “Noi saremmo la sorpresa? Beh, qui a Udine si spera sempre. Nel progetto non è così, ma se arrivano le vittorie non le buttiamo via”.

CRISI MILAN – “Domenica abbiamo battuto i rossoneri, ed è stato un gran risultato – ha proseguito Pozzo – loro in crisi? Vorrei avere i loro problemi – ha scherzato – e i 250 milioni di incassi, invece che 40. C’é una bella differenza”.

RANEGIE – “E’ un giocatore di cui avevamo bisogno, perché con quella stazza può risolvere i problemi quando incontri squadre con un centrocampo fitto che non ti fanno giocare palla a terra” ha spiegato Pozzo – Quindi è importante nell’economia della squadra. Lasciamolo che si ambienti: è  appena arrivato nel campionato italiano, ha fatto benissimo, ma non dobbiamo sovraccaricarlo di responsabilità. Si aggiunge a una squadra che credo abbia una rosa completa che ha bisogno ancora di tempo per assemblarsi bene. Vi porto l’esempio di Pereyra: all’inizio sembrava un oggetto misterioso, ha avuto bisogno di 5-6 mesi per inserirsi”.

ANFIELD ROAD – Infine, una battuta sul match con il Liverpool, sempre più imminente: “Sarà una bella partita – ha pronosticato Pozzo – Sono sicuro che ci divertiremo. Le squadre inglesi sono molto fisiche e sono squadre che se la giocano sempre, fino alla fine. Il Liverpool è molto forte e ce la metterà tutta, ma lo faremo anche noi” ha assicurato.

Condividi
Appassionato di sport – calcio, NFL e tennis su tutti. Direttore di MondoPallone.it, giornalista e telecronista di Sportitalia. Ottimista e molto (troppo) frenetico. Email: amilone@mondosportivo.it