Mourinho: “Il Chelsea non doveva cedere Drogba”

L’idea di rivedere Mourinho in Premier League appare sempre più concreta. E’ lo stesso Special One a tornare sull’argomento asserendo che il suo futuro è destinato in Inghilterra una volta terminata l’avventura a Madrid, anche per allenare una diretta rivale del suo ex Chelsea: “Non posso negare ciò che ormai è chiaro nei mie progetti futuri. Dopo il Real Madrid, in Inghilterra, questo è sicuro. In Inghilterra potrei dirigere qualsiasi squadra.”

Mourinho ha espresso anche qualche critica nei confronti dei blues e in particolare sulla scelta di mandar via Didier Drogba: “E’ un giocatore insostituibile. Puoi acquistare top player e investire come il Chelsea ha fatto, ma ci sarà un solo Drogba, in Premier e nella storia del Chelsea. Drogba significa momenti cruciali. La finale, una partita top, Drogba è lì. Quando la squadra sta perdendo in casa, Drogba è lì. L’assenza di Drogba si farà sentire e significherà alcuni punti meno. Ma la squadra è buona, con buoni giocatori e poi sono campioni d’Europa. “

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.