Lavezzi: “Nostalgia del San Paolo”

Torna a parlare Lavezzi, e ovviamente lo fa rivolgendosi al passato, lanciando uno sguardo verso quella squadra e quella città che ha amato tanto: Napoli. Parla con nostalgia sin da quando è approdato alla corte di Ancelotti, al PSG: “Sicuramente non è facile dimenticare Napoli, lì mi hanno trattato benissimo.

Il Pocho continua, poi, ai microfoni di Sky: Giocare al San Paolo, secondo me, è la cosa che più ricorda gli stadi argentini. Il calore che c’è lì non c’è negli altri campi. Non ho mai giocato in uno stadio caldo come quello del Napoli. Ho preso la decisione di andare via, è una decisione che ho preso e solo più avanti posso dire se ho fatto una scelta giusta. La cosa da fare era questa, ma continuerò per sempre a ringraziare la gente di Napoli.

Infine, augura alla sua vecchia squadra tante vittorie, di raggiungere obiettivi che, ormai, inseguono da anni: “La squadra gioca insieme da tanti anni, gli auguro di far bene e di poter realizzare i sogni dei tifosi vincendo qualcosa di importante. Questo potrebbe essere l’anno buono per vincere un qualcosa che inseguono da anni.

Un giocatore diviso in due: la testa a Parigi, e il cuore a Napoli.

Condividi
Nato a Gaeta nel 1988. Appassionato di (grande) calcio, ma anche di molti altri sport. Dopo aver calpestato svariati campi di terra ed erba, ha deciso di tentare la sua prima avventura in una redazione.