I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Nigel De Jong

Il calciomercato è ormai chiuso, ma il nostro viaggio dedicato ai nuovi volti della Serie A 2012/2013 continua. Diciannovesima puntata dedicata all’acquisto last minute del Milan di mister Massimiliano Allegri, il centrocampista olandese Nigel De Jong. L’ex Manchester City è forse, assieme Pazzini, l’arrivo più importante del mercato estivo rossonero; un calciatore fortemente voluto in primis dal tecnico dei meneghini, che dopo la partenza di un altro “tulipano”, Mark Van Bommel, era alla ricerca di un giocatore che potesse ricoprire alla perfezione quel ruolo del reparto nevralgico lasciato vacante dopo la partenza dell’ex Bayern Monaco. Mastino di centrocampo, De Jong ha la nomea di essere un “cattivo”, visti alcuni episodi e i tanti cartellini accumulati nella sua carriera. Andiamo con ordine, cominciando a conoscere meglio l’olandese.

Come molti giovani della sua città Amsterdam, Nigel cresce calcisticamente nelle giovanili dell’Ajax, da sempre una delle maggiori fucine di talenti del calcio mondiale. Con la maglia dei lancieri gioca le sue prime stagioni da professionista, alternando buone prestazioni a partite meno positive, tanto che nei 4 anni passati in biancorosso fa spesso la spola tra la panchina ed il campo. Accumula comunque una discreta esperienza, disputando complessivamente 133 gare e vincendo diversi trofei, tra i quali un campionato. Nel gennaio del 2006 si trasferisce in Germania, all’Amburgo, dove trova maggior spazio e dove si leva la soddisfazione di segnare il gol col quale la squadra del nord espugna l'”Allianza Arena”, condannando i rivali del Bayern Monaco alla prima storica sconfitta interna nel loro avveniristico stadio. La svolta della sua carriera arriva nel gennaio del 2009, quando l’olandese viene acquistato per la bella cifra di 18 milioni di sterline dal Manchester City. Dopo un primo periodo di ambientamento, diventa uno dei cardini della formazione passata nel frattempo nelle mani di mister Mancini. In tre stagioni e mezzo passate in Inghilterra, De Jong vince una Premier League, una Coppa nazionale e un Community Shield. Questo prima di passare ufficialmente al Milan proprio nell’ultimo giorno di mercato.

Malgrado non abbia ancora compiuto ventotto anni, De Jong è già un calciatore dalla grande esperienza internazionale. Centrocampista centrale, ama giocare davanti alla difesa, operando da frangiflutti tra il reparto arretrato ed il resto della squadra; all’occorrenza può giocare anche da esterno. Bravo sia ad interdire che ad avviare l’azione, è un mediano molto aggressivo, che non disdegna il tackle o l’entrata dura. Per questo, chiedere informazioni ad Hatem Ben Arfa e Stuart Holden, entrambi usciti con una gamba rotta dopo un suo “energico” intervento. A parte questo, l’olandese corrisponde in pieno alle caratteristiche del giocatore richiesto da Allegri che, dopo la già citata partenza di Van Bommel, aveva in rosa il solo Ambrosini da schierare in quella posizione del campo.

Ecco intanto alcune giocate di Nigel De Jong (Fonte You Tube)

http://www.youtube.com/watch?v=_b5VwfNxY9o

Leggi anche
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Niklas Bendtner
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: M’Baye Niang
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Michael Ciani
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Alvaro Pereira
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Willians
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Facundo Parra
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Facundo Roncaglia
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Paulo Dybala
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Paul Pogba
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Borja Valero
I nuovi volti della Serie A 2012/2013: Ederson
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Matìas Fernandez
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Leandro Castàn
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Ciro Immobile
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Maicosuel
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dodò
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Mounir El Hamdaoui
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Bakaye Traorè
I nuovi volti della Seria A 2012/2013: Dorlàn Pabon

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.