Doppietta di Klose e perla di Candreva, Palermo battuto 3-0

Una Lazio sempre più convincente straccia il Palermo grazie a una super prestazione di Klose, in dubbio fino all’ultimo, e ad un euro-gol di Candreva. Biancocelesti primi a punteggio pieno. Sannino, invece, farà bene a preoccuparsi: zero punti in classifica e sei gol subiti dopo due giornate sono numeri preoccupanti per un Palermo sempre più in confusione.

LA ZAMPATA DI KLOSE ILLUMINA L’OLIMPICO – La Lazio di Petkovic scende in campo con il collaudato 4-1-4-1: Klose è il terminale offensivo, supportato dalla classe di Hernanes e Mauri e dalla corsa di Candreva. Sannino cambia il suo Palermo per dimenticare la sconfitta rimediata contro il Napoli: il 4-4-2 dei rosanero è piuttosto guardingo, a Miccoli e Ilicic è lasciato il compito di inventare. I rosanero iniziano la partita in modo molto aggressivo impedendo alla Lazio di impostare con calma la manovra. La veemenza fisica dei siciliani non produce pericoli dalle parti di Marchetti, se si esclude un sinistro di Bertolo che sfiora la traversa e si perde sul fondo. Con il passare dei minuti i biancocelesti guadagnano terreno riuscendo ad arrivare con discreta facilità sulla trequarti rosanero ma Lulic e Konko sbagliano troppi cross e Klose vede pochi palloni giocabili. Gli uomini di Sannino arretrano sempre di più il proprio baricentro e la Lazio prova ad approfittarne con Konko che con un pericoloso diagonale supera Ujkani ma trova il provvidenziale salvataggio sulla linea di Cetto. A sbloccare una partita sempre più imbalsamata ci pensa il solito straordinario Klose che, perfettamente servito da Gonzalez, buca la difesa palermitana e con un destro al volo batte Ujkani. Sorprende ogni volta la capacità realizzativa del campione tedesco che alla prima occasione ha cambiato volto alla serata.

CANDREVA-KLOSE AFFONDANO IL PALERMO – Il secondo tempo si apre sotto il diluvio universale. I padroni di casa si rendono subito pericolosi con Biava che di testa sfiora il raddoppio, evitato da un intervento miracoloso di Ujkani. Il Palermo vacilla e il gol è nell’aria. A chiudere i conti arriva la prodezza di Candreva, ormai un idolo dei tifosi. Il centrocampista biancoceleste riceve palla sulla trequarti rosanero e lascia andare un potente destro che si insacca nel sette bucando per la seconda volta un incolpevole Ujkani. Pazzo di gioia, Candreva si toglie la maglia e corre a festeggiare sotto la Curva Nord, il cuore del tifo laziale. Gli ospiti accusano il colpo e per la Lazio è un gioco da ragazzi controllare il risultato. Hernanes sfiora il gol su punizione mentre Marchetti è pressoché inoperoso. Gli uomini di Petkovic hanno più energia nelle gambe rispetto ai colleghi rosanero e il Palermo, nonostante lo svantaggio, non può fare altro che difendersi. L’unica fiammata arriva in contropiede con Ilicic che da distanza ravvicinata costringe Marchetti a superarsi per difendere l’inviolabilità della sua porta. Il punto esclamativo sulla gara lo mette ancora Klose che di petto stoppa un pallone vagante, si beve Von Bergen con una finta magistrale e con una rasoiata di destro mette a segno la doppietta personale. C’è ancora spazio per l’ennesima punizione di Hernanes che sfiora il palo. Poi tutti sotto la doccia, la Lazio esce dal campo tra gli applausi della sua gente.

TRIPLICE FISCHIO – Rispetto al Campionato scorso la Lazio sembra un’altra squadra: sempre propositiva, continua ad attaccare anche quando è in vantaggio di due gol. Finalmente la manovra offensiva funziona a dovere e anche la difesa non sembra soffrire. Il Palermo invece è senza identità: dietro balla tremendamente e davanti non punge. Se Sannino non cambierà qualcosa, i rosanero rischiano di finire coinvolti nella lotta per non retrocedere. 

Top Lazio: Klose; Candreva; Hernanes. Flop: Onazi.
Top Palermo: Miccoli; Cetto; Ujkani. Flop: Ilicic.

LAZIO-PALERMO 3-0

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko; Dias; Biava; Lulic; Ledesma; Candreva; Gonzalez; Hernanes (86° Scaloni); Mauri (80° Onazi); Klose (89° Kozak).  A disp.: Bizarri, Carrizo, Cavanda, Ciani, Ederson, Floccari, Rocchi, Zarate.All.: Petkovic.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            Palermo (4-4-2): Ujkani; Pisano; Von Bergen; Cetto; Garcia; Giorgi  (51° Arevalo); Kurtic  (58° Dybala); Barreto; Bertolo; Ilicic; Miccoli  (58° Hernandez). A disp.: Benussi, Budan, Donati, Labrin, Milanovic, Morganella, Munoz, Saseverino, Viola. All.:  Sannino.
Arbitro: Celi.
Reti: 39′ e 82′ Klose, 56′ Candreva.
Note: ammoniti Candreva, Lulic, Klose (L), Miccoli e Arevalo (P).

                                                                                                             

Condividi
Nato a Roma il 19 novembre 1988, vive e lavora nella Capitale. Laureato in Scienze della Comunicazione, collabora con vari siti d’informazione sportiva. Ha fatto parte della prima avventura di Mondopallone. Recidivo. Email: vdardanelli@mondosportivo.it