Spalletti: “Accettiamo questa sfida”

Lo Zenit San Pietroburgo è stato sorteggiato nel gruppo C con Milan, Anderlecht e Malaga. Per i russi è la terza partecipazione alla competizione, dopo il terzo posto nel girone nel 2008 e gli ottavi raggiunti lo scorso marzo. Ecco le prime dichiarazioni dei personaggi di spicco della squadra bicampione di Russia in carica, impegnata oggi sul campo del Mordoviya Saransk (ore 17 italiane)

“E’ sempre una gioia partecipare al sorteggio dei gironi di Champions League” ha commentato Spalletti. “Ci rende orgogliosi della vittoria in campionato. Affrontare le migliore squadre d’Europa non può che essere uno stimolo per migliorare.”

“Sono contento del sorteggio, poteva andare peggio. Ma in questa competizione è dura fare pronostici. Ad esempio ricordo quando nel corso della passata edizione tante squadre volevano affrontare il Chelsea, perchè stava attraversando un periodo difficile. Non esistono avversari comodi in Champions League. Per quanto riguarda il nostro gruppo, il Milan è un club di indiscussa storia e di numerosi successi in questo torneo. Non scenderemo in campo comunque con timore, bensì con fiducia nei nostri mezzi, desiderosi di mostrare il nostro potenziale. Anche le altre due compagini sono forti. L’Anderlecht ha grande storia mentre il Malaga, sebbene sia investito da numerosi problemi finanziari, ha un’ ottima accademia giovanile dalla quale possono attingere dei buoni giocatori. Li ho già visti in questo scorcio di stagione e mi hanno fatto una buonissima impressione.”

“Il fatto che la Russia abbia lo stesso numero di rappresentati dell’Italia testimonia la crescita di questo movimento. In Italia poi lo sport in generale compreso il calcio sta attraversando un momento di difficoltà.”

Anche Domenico Criscito ha espresso le sue opinioni a riguardo: “Sono felice di poter tornare a giocare in Italia”, ha scritto sul suo profilo twitter.

Sergey Vedeneev, bandiera della squadra di San Pietroburgo, vede lo Zenit come la favorita del girone: “Il Milan è una squadra di storia indiscussa, ma ora sta attraversando una situazione problematica. Credo che lo Zenit abbia le possibilità di puntare al primo posto”

“Il Milan è l’avversario principale” ha affermato Danny, rientrato da poco da un infortunio di sei mesi. “In Champions League tutti gli avversari sono forti, è dura giocare su ogni campo. E’ difficile dire chi sia meglio o peggio. E’ chiaro che il Milan appaia sulla carta come l’avversario principale, però attenzione al Malaga. Puntiamo al primo posto”

Sarà un ritorno in patria invece per Lombaerts, che proprio martedì si augurava di trovare l’Anderlecht. “Ho visto l’Anderlecht martedì e speravo di poter giocare con loro. Sono molto contento che siano arrivati ai giorni e che potremo far vedere loro che squadra è lo Zenit. Lì giocano due miei amici ma più in generale molti miei conoscenti saranno allo stadio. E’ un girone non facile, ma abbiamo possibilità di passare.”

 

Condividi
Grande appassionato di calcio russo, tifoso dello Zenit San Pietroburgo. Estimatore del calcio giocato nei luoghi meno nobili e più nascosti, preferirebbe vedere un Torpedo-Alaniya rispetto a uno Juventus-Milan. Email: mbraga@mondosportivo.it