Londra 2012: delusione nuoto. Pellegrini 5°, Scozzoli 7°

Federica Pellegrini e Fabio Scozzoli deludono nella finale dei 400 metri stile libero e 100 metri rana. I due atleti azzurri chiudono rispettivamente al 5° e al 7° posto nella finalissima deludendo le aspettative della vigilia.

Nei 400 stile libero, la Pellegrini mantiene la scia delle prime dalla corsia numero 1 ma nei secondi 200 perde potenza senza riuscire a cambiare ritmo, che sarebbe servito a salire sul podio. Medaglia d’oro alla francese Muffat, secondo posto per la Schmitt e terzo posto per l’inglese Rebecca Adlington. “Non potevo dare più di così, sono deluda, fa male ma se esco dall’acqua sapendo di avere dato tutto, non posso rimproverare niente – ha affermato la Pellegrini al termine della sua gara – E’ andata così, è andata male, cambiamo pagina e pensiamo ai 200 metri“.

Delusione fortissima anche per Fabio Scozzoli nella finale dei 100 metri rana. Il ranista italiano, che partiva con i favori del pronostico ma comunque in linea con tutti gli altri “super atleti” al suo fianco, chiude al settimo posto. Record del mondo e medaglia d’oro per Cameron Van Der Burgh, il suo rivale di sempre. “Non so cosa sia successo, sono arrivato ai 75 che ero veramente impiccato, stanco, forse ho gestito male la gara fin dall’inizio, la rivedrò, purtroppo è andata così – ha spiegato Scozzoli – La partenza di Van der Burgh non è stata decisiva perché sono abituato a gareggiare al suo fianco. Poco da dire, è andata male, è comunque una finale Olimpica, voltiamo pagina“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it