Olimpiadi 2012: Spagna-Giappone 0-1 Otsu punisce una spenta rojita

Parte male la Spagna di Luis Milla che perde meritatamente all’Hamden Park di Glasgow contro un ottimo Giappone. La rojita è apparsa fuori condizione, lenta e prevedibile, mentre la formazione nipponica ha dimostrato tantissima qualità e giovani davvero interessanti.

Su tutti Nagai motorino instancabile e Otsu centravanti del Borussia Moenchengladbach. Il gol è arrivato al 34′ del primo tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, su cui Montoya, preferito ad Azpilicueta si è addormentato lasciando all’avversario la possibilità di insaccare alle spalle dell’incolpevole De Gea, migliore dei suoi.  Pochi minuti dopo altro contropiede dei nipponici Nagai,  viene steso fuori area, dal capitano degli spagnoli Inigo Martinez , per il direttore di gara è rosso diretto e doccia per il difensore dell‘Athletic Bilbao. Nessuna reazione degli spagnoli, che sovvertendo ogni pronostico non reagiscono e subiscono l’iniziativa dei nipponici, davvero sorprendenti ma ancora inesperti viste le numerose occasione sciupate da Higashi prima e Nagai poi. Unica nota lieta per gli spagnoli è l’ottima condizione di De Gea che evita ai suoi di subire un passivo peggiore. Iniza in salita per la Spagna il girone D, mentre il Giappone ad oggi è la prima sorpresa assoluta di queste olimpiadi di Londra 2012

Condividi
Nato a Catania nel 1987, dopo aver conseguito la laurea in Scienze della comunicazione, ha iniziato a collaborare con diversi siti calcistici, occupandosi prevalentemente di calciomercato e calcio internazionale. Email: cbattiato@mondosportivo.it