Premier League, 32/a giornata: crolla il City, Arteta regala la Premier allo United

Il Manchester United non conosce più freni. Gli uomini di Sir Alex Ferguson battono a “Old Trafford” con un secco 2-0 anche i londinesi del QPR, consolidando il primato in classifica. Un calcio di rigore di Rooney nel primo tempo e una rete dell’eterno Scholes nella ripresa consentono ai Red Devils di allungare in graduatoria, visto la contemporanea sconfitta dei cugini-rivali del Manchester City.

Gli uomini di mister Mancini, infatti, vengono battuti 1-0 all’ultimo respiro sul campo dell’Arsenal, consegnando di fatto il titolo nelle mani dello United, che, con ben otto punti di vantaggio, potrà amministrare da qui al termine della Premier League. Dal canto loro, i Gunners superano il Tottenham al terzo posto. Autore della rete decisiva del match lo spagnolo Arteta, a segno a 3′ dalla fine.

Premier League, 32/a giornata:

Venerdì

Swansea-Newcastle: 0-2 (5′ e 69′ Cissé)

Sabato

Liverpool-Aston Villa: 1-1 (10′ Herd, 82′ Suarez)
Norwich-Everton: 2-2 (22′ e 61′ Jelavic, 39′ Howson, 77′ Holt)
Bolton-Fulham: 0-3 (30′ e 45′  Dempsey, 80′ Diarra)
Sunderland-Tottenham: 0-0
Chelsea-Wigan: 2-1 (62′ Ivanovic, 83′ Diame, 90′ Mata)
West Bromwich-Blackburn: 3-0 (7′ aut.Olsson, 69′ Fortunè, 85′ Ridgewell)
Stoke City-Wolverhampton: 2-1 (26′ Kightly, 37′ Huth, 61′ Crouch)

Domenica

Manchester United-QPR: 2-0 (15′ rig.Rooney, 68′ Scholes)
Arsenal-Manchester City: 1-0 (87′ Arteta)

Classifica Premier League dopo la 32° giornata
Pos. Squadra Partite Punti | Pos. Squadra Partite Punti
1 Manchester United 32 79 | 11 Stoke City 32 41
2 Manchester City 32 71 | 12 Norwich 32 40
3 Arsenal 32 61 | 13 Swansea 32 39
4 Tottenham 32 59 | 14 West Bromwich 32 39
5 Newcastle 32 56 | 15 Aston Villa 31 34
6 Chelsea 32 56 | 16 Bolton 31 29
7 Everton 32 44 | 17 Blackburn 32 28
8 Liverpool 32 43 | 18 QPR 32 28
9 Sunderland 32 42 | 19 Wigan 32 28
10 Fulham 32 42 | 20 Wolves 32 22
Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.