Fa Cup, quarti di finale: poker di vittorie Chelsea, Liverpool avanti a fatica

Con il pensiero ancora rivolto al dramma accaduto ieri a “White Hart Line”, quando il giovane calciatore del Bolton, Maurice Mauba, si è accasciato al suolo al 41′ del primo tempo per un arresto cardiaco, torna in campo la Fa Cup per le ultime due sfide dei quarti di finale della competizione. Quarta vittoria consecutiva per Roberto di Matteo e il suo Chelsea, che, da quando si è insediato sulla panchina dei londinesi, sa solamente vincere.

Vittima di turno è stato il Leicester, ultima formazione di Championship, la seconda divisione inglese, rimasta ancora in lizza nella competizione. Le volpi vanno sotto per 2-0 già nella prima frazione di gioco per effetto delle reti del difensore Cahill e dell’ivoriano Kalou; nella ripresa dilagano i Blues con la doppietta del “Nino” Torres, a segno dopo tempo immemore, e col portoghese Raul Meireles. Solo per le statistiche le reti ospiti di  Beckford e Marshall.

Chelsea che vola in semifinale di Fa Cup, dove approda anche il Liverpool. I Reds superano ad “Anfield Road” lo Stoke City con un sofferto 2-1 che regala la qualificazione agli uomini di mister Kenny Dalglish. Padroni di casa in vantaggio a metà primo tempo col solito uruguayano Suarez, ma dopo appena 3′ l’ex Peter Crouch ristabilisce la parità. 1-1 che dura fino al 57′ quando il centrocampista inglese Downing regala vittoria e pass al Liverpool per il penultimo atto della manifestazione nazionale.

QUARTI DI FINALE – FA CUP

Sabato

Everton – Sunderland: 1-1 (12′ Bardsley, 23′ Cahill)

Tottenham – Bolton: sospesa sull’1-1 (6′ aut.Bale, 11′ Waljer)

Domenica

Chelsea – Leicester: 5-2 (12′ Cahill, 18′ Kalou, 67′ e 85′ Torres, 77′  Beckford, 89′  Marshall, 90′ Meireles)

Liverpool – Stoke City: 2-1 (23′ Suarez, 26′ Crouch, 57′ Downing)

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.