Bologna, Diamanti: “Totti una bandiera? Facile con dieci milioni all’anno”

Alessandro Diamanti, trequartista del Bologna, non ha certo peli sulla lingua. Durante le dichiarazioni alla stampa nel giorno precedente la sfida dell’Olimpico tra i rossoblù di Pioli e i giallorossi di Luis Enrique, l’ex Brescia e West Ham, riferendosi al capitano della Roma, Francesco Totti, ha dichiarato che è fin troppo facile essere un campione, quando si è ricoperti di soldi: “A mio parere le bandiere non esistono – afferma – Secondo me Totti è un campione, perchè ha una grande carriera alle spalle e uno stipendio di dieci milioni, ma non è una bandiera. Le bandiere esistono nel volontariato, dove non c’è di mezzo il denaro“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.