COPPA D’AFRICA – Girone A, Senegal ko all’esordio. Vittoria storica per la Guinea Equatoriale

Parte col botto la Coppa d’ Africa 2012 ospitata da Gabon e Guinea Equatoriale. Il Senegal, favoritissimo nel gruppo A e tra le squadre candidate alla vittoria finale, oltre che pieno di giovani stelline che brillano in vari campionati europei, è crollato nella gara d’ esordio per mano del modesto ma intraprendente e cinico Zambia. Fatali i primi venti minuti alla squadra allenata da Armand Traoré, che subisce i gol di Emmanuel Makuya (colpo di testa ravvicinato al 13′) e Rainford Kalaba (21′, a tu per tu con Coundoul dopo azione di contropiede). Nella ripresa la formazione sengalese ci prova in ogni modo prendendo stabilmente possesso della metà campo avversario e assediando a tratti la porta difesa da Mweene, dalla panchina entrano N’Doye e Papiss Cissé (22 gol a Friburgo lo scorso anno e capocannoniere nelle qualificazioni) ma arriverà soltanto un gol da parte proprio dell’ attaccante del Copenhagen. Lo Zambia di uno scatenato Hervé Renard in panchina stringe i denti e porta a casa una vittoria insperata che la mette un gradino sopra le altre per il primo posto nel girone, avendo già affrontato e battuto l’ avversario più temibile.

SENEGAL: Coundoul; M’Bengue, Sané, Diawara, Mangane; N’Daw, Diamé, Gomis (N’Doye), Niang (Dia); Sow (P. Cissé), Demba Ba. ALL. A. Traore

ZAMBIA: Mweene; Sunzu, Kasonde, Himmonde, Musonda (Chamanga); Sinkala, Chansa (Mulenga), Kalaba, Lungu; Katongo, Matuya (Chivuta). ALL. H. Renard

MARCATORI: 13′ Makuya (Z), 21′ Kataya (Z), 74′ N’Doye (S)

Piuttosto sorprendente anche il risultato dell’ altra gara della giornata, quella che ha dato il via alla competizione. A Bata (seconda città più importante della Guinea Equatorale), in uno stadio stracolmo e coloratissimo, i padroni di casa hanno battuto la Libia in quella che era la loro prima gara in una fase finale della Coppa d’ Africa. Dopo un pimo tempo equilibrato e a bassi ritmi la ripresa regala emozioni; soprattutto quella dell’ 87′ quando Ekedo (subentrato un minuto prima) mette Javier Balboa davanti al portiere libico con un bell’ assist, l’ attaccante ex Real Madrid e Benfica oltre che giocatore più rappresentativo dei suoi (insieme a Bodipo del Deportivo La Coruna) non fallisce e porta la Guinea Equatoriale in vantaggio proprio in extremis. I padroni di casa colpiscono un legno nel finale, prima della più grande occasione degli ospiti con Esnany il cui tiro è ben parato da Danilo.

GUINEA EQUATORIALE: Danilo; Alvarez, De Gracia, Doe, Kamissoko; Juvenal, Konate, F.Tazameta (Bodipo)(Ekada); Balboa, Bolando (Ekanga), Randy. ALL. G. Paulo

LIBYA: Abboud: Belraysch, Achtiba, Salama, Al Shibani; Esnany, Mhadeb (Al Sharif), Mabrouk (Albosefe), Djamal, Al Abidi; Osman. ALL. M. Paqueta

MARCATORE: 87′ Balboa (GE)

Condividi
Cresciuto a pane e calcio ma malato di sport americani sia professionistici che collegiali, faceva parte del primo MondoPallone. Ha collaborato, tra gli altri, con Calciomercato.com, RealSport e Firenzenews. Ha molte esperienze di eventi sportivi dal vivo in diversi Paesi.