Triestina, aggredito il presidente Aletti

Brutta avventura per il presidente della Triestina, Sergio Aletti. In base alla ricostruzione fatta dai Carabinieri, nella serata di ieri il numero uno del club friulano si trovava fuori da una pizzeria nei pressi di Trieste in compagnia di due amici, quando tre uomini sono scesi da una macchina. Uno di loro ha cominciato a picchiare Aletti con dei pugni al petto, mentre gli altri due tenevano fermi gli amici del presidente. Dopo di che gli aggressori si sono rimessi in auto e sono spariti.

Non si sa ancora il movente di quest’atto violento nei confronti del patron biancorosso. Probabilmente, però, ciò è ricondotto alla situazione delicata in cui versa la società alabardata, che rischia il fallimento (grazie ad una propoga concessa dal giudice del Tribunale civile, intanto, il club avrà tempo fino entro il 31 Gennaio per ricapitalizzare la società ed evitare la bancarotta).

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.