Brasileirão, Atlético-PR col cuore: batte il San Paolo e continua a sperare
Libertadores più lontana per il team paulista

Turno infrasettimanale per la série A del Brasileirão. Nella 35esima giornata, all’Arena da Baixada di Curitiba si affrontano l’Atlético Paranaense ed il San Paolo. Partita importante per entrambe le squadre che si presentano con una situazione di classifica opposta e che necessitano dei 3 punti per continuare a rincorrere il proprio obiettivo. La squadra di casa, terzultima in campionato ed in piena lotta per non retrocedere, deve assolutamente far punti se vuole agguantare l’ultimo posto utile per la permanenza nella massima divisione. La squadra paulista, settima ed in lotta per uno dei cinque posti disponibili che daranno l’accesso alla prossima Coppa Libertadores, non può permettersi di lasciar punti importanti che ne precluderebbero la rincorsa alla top 5.

I primi minuti di gara non tradiscono le aspettative: parte subito forte l’Atlético Paranaense che in 3 minuti arriva per ben 2 volte al tiro, con Deivid e Nieto, senza però impensierire Rogério Ceni, portiere-goleador paulista. Sono le avvisaglie del gol che arriva al minuto 10: cross dalla trequarti sinistra verso Nieto che, a centro area, si inventa un velo smarcante per Guerrón; l’ecuadoriano, solo davanti all’estremo difensore del San Paolo, porta in vantaggio la squadra di casa con un rasoterra che si infila sotto le gambe del portiere. La reazione ospite non si fa attendere con Fernandinho che, 1 minuto dopo il gol, riceve ai 20 metri e lascia partire un bel tiro che scalda i guanti del portiere paranaense Renan Rocha e lo costringe alla deviazione in calcio d’angolo. Ma è solo un fuoco di paglia, l’Atlético non si scompone ed, anzi, fa tremare più volte la retroguardia paulista: al 22′ è l’autore del gol, Guerrón, che dopo aver rubato palla a Wellington, sulla destra, mette al centro un pericoloso traversone costringendo Jean alla deviazione in angolo. E’ sempre la difesa sinistra del San Paolo che fatica di più nel contenere la pressione della squadra di casa; infatti, sugli sviluppi di un corner, è ancora dalla destra che arriva il cross deviato in porta da Paulo Baier: provvidenziale, questa volta, il salvataggio di piede del 38enne portiere ospite. Il San Paolo sembra alle corde: passano altri 4 minuti e la squadra di casa arriva al tiro in altre 2 occasioni: la prima con Wendel che calcia fuori dopo una bella manovra corale; la seconda con Guerrón che impegna seriamente Rogério Ceni costretto, ancora una volta, alla deviazione in tuffo in calcio d’angolo. L’ultima emozione di un divertente primo tempo è di marca paulista con Fernandinho, il più vivace dei suoi,  che al 41′ viene anticipato in area di rigore prima di calciare, dopo un bello scambio con un compagno di squadra. Il primo tempo si chiude con l’Atlético Paranaense meritatamente in vantaggio per 1 a 0.

Il secondo tempo si riapre sulla falsariga del primo con l’Atlético ancora vicino al gol del 2-0; al 3′ minuto, infatti, dopo una veloce ripartenza è Nieto ad andare al tiro dal limite dell’area ed è sempre Rogério Ceni a tenere in vita il San Paolo, deviando in angolo. Sicuramente il migliore dei suoi il capitano del Tricolor Paulista che al 14′ nega, ancora una volta, il raddoppio alla squadra di casa, respingendo sul fondo un pericoloso colpo di testa di Paulo Beiro, servito su punizione. Il pericolo scampato e l’ingresso di Rivaldo risvegliano il San Paolo che va vicinissimo al pareggio al 19′ con Jean: da un assist in profondità dell’ex Pallone d’oro, il giocatore paulista, seppur sbilanciato, calcia un bel rasoterra sul quale Renan Rocha deve distendersi per deviare il tiro fuori dallo specchio della porta. La partita scende di ritmo, il San Paolo pur mantenendo il possesso palla non riesce mai a trovare spazi ed a rendersi veramente pericoloso. L’ultima apprensione per la difesa locale la crea ancora Rivaldo al 41′, con un tiro morbido da fuori area che crea qualche difficoltà al portiere paranaense. Nel finale, la squadra di casa controlla agevolmente, chiudendo in avanti con l’ultimo tiro della partita di Nieto che termina sul fondo. Dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio e l’Atlético Paranaense può festeggiare la meritata vittoria.

In attesa che la 35esima giornata si completi, passo in avanti della squadra dello stato di Paraná che si porta ad un solo punto di distanza dal Cruzeiro, quint’ultimo. Il San Paolo, aspettando le partite di Flamengo e Figuirense, a tre giornate dal termine vede scendere le sue possibilità di qualificazione alla Coppa Libertadores: non solo non può più perdere punti, ma deve anche sperare che le 7 squadre davanti rallentino il ritmo.

 

Tabellino

Atlético Paranaense San Paolo 1-0 (1-0)

Atlético Paranaense (4-4-2): Renan Rocha; Wendel, Manoel, Gustavo Araújo, Héracles; Deivid, Marcelo Oliveira, Marcinho (75′ Renan), Paulo Baier (93′ Branquinho); Guerrón (87′ Adailton), Nieto. Allenatore: Antônio Lopes.

San Paolo (4-4-2): Rogério Ceni; Jean, Xandão, Rhodolfo, Cícero; Wellington, Denilson, Carlinhos Paraíba (25′ Casemiro, 58′ Rivaldo), Lucas; Willian José, Fernandinho (58′ Marlos). Allenatore: Emerson Leão.

Arbitro: Pablo dos Santos Alves

Marcatori: Guerrón (A) al 10′

Note: Ammoniti: Deivid, Nieto e Paulo Baier (A); Lucas, Casemiro, Rhodolfo, Wellington, Marlos e Denilson (S)

Condividi
Nato a Porto San Giorgio nel 1983. Perito informatico all’ITIS di Fermo ed ex arbitro FIGC. Polemico per natura e critico per vocazione: esperienza nel giornalismo, “in progress”; passione per lo sport, tanta. Email: fdscafa@mondosportivo.it