Australia 2023 – Il riepilogo della quarta giornata

-

Lo scorso fine settimana si sono giocate le gare della quarta giornata della fase a gironi dei Mondiali Femminili di Australia e Nuova Zelanda 2023. E anche qui c’è stata una sorpresa.

La prima gara di giornata ha visto contrapporsi, per il Gruppo G, Svezia e Sudafrica, prossime avversarie dell’Italia. La prima frazione di gara ha visto un sostanziale equilibrio, con le uniche occasioni arrivate sul finire di primo tempo e tutte di marca svedese, prima con il colpo di testa di Blackstenius e poi con la conclusione da fuori area di Rubensson, entrambe terminate fuori. La ripresa si apre con il gol a sorpresa del Sudafrica: disattenzione difensiva di Andersson che permette a Kgatiana di superarla e tirare in porta, respinta di Musovic e sulla ribattuta Magaia ribadisce in rete. A quel punto le scandinave si svegliano e pervengono poco dopo al pareggio con Rolfo, che segna con la complicità della difesa sudafricana. Quando la gara si avvia verso la fine arriva la rete della vittoria svedese con Ilestedt, che segna di testa su corner di Asllani e consegna tre punti fondamentali alle scandinave.

Gruppo E

Svezia-Sudafrica 2-1 48′ Magaia (ZA), 65′ Rolfo (SWE), 90′ Ilestedt (SWE)

La seconda gara di giornata ha visto chiudersi il Gruppo G con la sfida tra Paesi Bassi e Portogallo. La prima occasione capita sui piedi di Beerensteyn ma l’olandese spara alto da buona posizione: passa poco e arriva il vantaggio olandese con van der Gragt, che ribadisce in rete di testa un corner dalla destra. L’Olanda continua ad attaccare ma si divora occasioni in serie, prima di testa con Roord e poi di destro con van de Donk, prima di rischiare di subire il gol del pari sul finale con Encarnacao che scalda i guantoni di Van Domselaar. Finisce 1-0 per le olandesi che vanno a fare compagnia dagli Stati Uniti in testa al Gruppo G.

Gruppo G

Paesi Bassi-Portogallo 1-0 13′ van der Gragt

CLASSIFICA: USA e Paesi Bassi 3, Portogallo e Vietnam 0.

L’ultima gara di giornata ha visto affrontarsi Francia e Giamaica per il Gruppo F. Le giamaicane giocano alto e pressano a tutto campo, rendendo difficile alla Francia far risaltare la maggiore tecnica, tanto che la prima vera occasione da rete arriva al 34ì sui piedi di Diani ma è brava il portiere Spencer a deviare in angolo: sugli sviluppi del corner il colpo di testa di Renard da ottima posizione finisce alto. Le caraibiche non pensano solo a difendersi ma ripartono cercando spazi e occasioni, come al 41′ quando la punizione di Shaw scalda i guantoni di Peyraud-Magnin. In pieno recupero la Francia sfiora il gol del vantaggio ma la conclusione di Diani, deviata da un difensore, sibila a lato del palo sinistro. Nella ripresa il copione non cambia e solo un doppio legno traversa-palo sinistro nega la gioia del gol a Diani. Sul finire di gara arriva anche l’espulsione per doppio giallo per la giamaicana Shaw ma il risultato non cambia, con le due nazionali che si devono accontentare di un punto a testa.

Gruppo F

Francia-Giamaica 0-0

Stefano Pellone
Stefano Pellone
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.

MondoPallone Racconta… Eusébio, la Pantera venuta dall’Africa

Un campione che ha segnato un' epoca: le movenze feline, lo scatto bruciante, il tiro potente come una sassata. E poi tanti, tanti gol....
error: Content is protected !!