Verso Australia 2023 – Le nazionali partecipanti: Nuova Zelanda

-

Manca sempre meno al via dei Mondiali Femminili di Australia e Nuova Zelanda 2023 ed è arrivato il momento di conoscere tutte le 32 protagoniste dell’evento più atteso per il calcio in rosa: con due appuntamenti quotidiani, analizzeremo nel dettaglio la storia nei Mondiali, il percorso durante le qualificazioni e le qualità ruolo per ruolo delle Nazionali arrivate alla fase finale del torneo. Oggi tocca alla Nuova Zelanda.

PRECEDENTI NEI MONDIALI – Attualmente al 26esimo posto del Ranking FIFA, le Football Ferns, guidate dalla CT Jitka Klimková, sono alla loro sesta partecipazione alla fase finale di un Mondiale, fermandosi sempre alla fase a gironi.

IL PERCORSO VERSO AUSTRALIA 2023 – La Nuova Zelanda è l’unico paese della OCF a essersi qualificate a Australia 2023 come paese ospitante. La capocannoniera della squadra è l’attaccante del Melbourne City Hannah Wilkinson, autrice di 28 reti in 113 partite.

DIFESA – Tra i pali troveremo Erin Nayler dell’IFK Norrköping mentre la difesa sarà guidata da Ali Riley dell’Angel City con a supporto Rebekah Stott del Brighton, Katie Bowen e CJ Bott del Leicester. Primo cambio molto probabilmente sarà Claudia Bunge del Melbourne Victory.

CENTROCAMPO – La linea di centrocampo sarà a tre con le espertissime Ria Percival del Tottenham, Annalie Longo e Betsy Hassett dello Stjarnan a comporre la linea mediana, con la possibilità di subentrare da parte di Olivia Chance del Celtic.

ATTACCO – In attacco il tridente dovrebbe essere composto da Hannah Wilkinson del Melbourne City, Paige Satchell e una tra Gabi Rennie degli Arizona State Sun Devils e Grace Jale.

IL COMMISSARIO TECNICO – Ex difensore del Compex Otrokovice e della nazionale ceca, Jitka Klimková ha allenato le reappresentanze giovanili di Repubblica Ceca, Nuova Zelanda e Stati Uniti prima di diventare nel 2021 CT della nazionale neozelandese femminile.

LA STELLA – Noi puntiamo su Hannah Lillian Wilkinson, attaccante del Melbourne City che ha sempre segnato con tutte le rappresentanze neozelandesi con cui ha giocato e che allo scorso mondiale fu inserita nelle 23 giocatrici che più si erano distinte durante il torneo.

PUNTI DI DEBOLEZZA – La Nuova Zelanda arriva a questo Mondiale come nazione organizzatrice ma in questo 2023 ha perso ben sette delle nove amichevoli fin qui disputate, pareggiando con l’Islanda e vincendo solo contro il Vietnam. Non una marcia di avvicinamento spettacolare, soprattutto considerando i tanti gol incassati (ben 9 dagli Stati Uniti in due gare diverse). Non benissimo insomma.

FORMAZIONE TIPO – (4-3-3): Nayler; Stott, Riley, Bowen, Bott (Bunge); Percival, Longo, Hassett (Chance); Wilkinson, Satchell, Rennie (Jale).

OBIETTIVI E PROSPETTIVE – Sulla carta la Nuova Zelanda non dovrebbe passare la fase a gironi, trovandosi nel Girone A insieme a Norvegia, Filippine e Svizzera: una sua qualificazione ai danni delle svizzere o delle scandinave sarebbe un evento.

Stefano Pellone
Stefano Pellone
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.

MondoPallone Racconta… Luís Cubilla, idolo di due nazioni

Addio a Luís Cubilla, stella dell'Uruguay negli anni '60 e '70 da giocatore e allenatore di grande successo in particolare nel periodo d'oro dell'Olimpia...
error: Content is protected !!