Verso Australia 2023 – Le nazionali partecipanti: Francia

-

Manca sempre meno al via dei Mondiali Femminili di Australia e Nuova Zelanda 2023 ed è arrivato il momento di conoscere tutte le 32 protagoniste dell’evento più atteso per il calcio in rosa: con due appuntamenti quotidiani, analizzeremo nel dettaglio la storia nei Mondiali, il percorso durante le qualificazioni e le qualità ruolo per ruolo delle Nazionali arrivate alla fase finale del torneo. Oggi tocca alla Francia.

PRECEDENTI NEI MONDIALI – Attualmente al quinto posto del Ranking FIFA, Les Bleues, guidate dal tecnico Hervé Renard, sono alla loro quinta partecipazione alla fase finale di un Mondiale, con il migliore piazzamento ottenuto nell’edizione 2011 quando arrivarono quarte battute nella finalina dalla Svezia.

IL PERCORSO VERSO AUSTRALIA 2023 – La Francia è una delle dodici squadre della UEFA a essersi qualificate a Australia 2023. Il percorso delle francesi è stato semplice, essendo arrivate prime nel Gruppo I delle qualificazioni europee qualificandosi ai danni del Galles. La capocannoniera del percorso è stata Marie-Antoinette Katoto, attaccante del PSG autrice di 10 reti.

DIFESA – Classica difesa a quattro per le transalpine: in porta ci sarà l’estremo difensore della Juventus Pauline Peyraud-Magnin mentre le centrali saranno Elisa De Almeida del PSG e Wendie Renard del Lione. Terzini da un lato Ève Périsset del Chelsea e dall’altro lato una tra Aïssatou Tounkara del Manchester United e Sakina Karchaoui del PSG.

CENTROCAMPO – La linea centrale francese sarà a 3 e sarà composta da Grace Geyoro del PSG, Amel Majri dell’Olympique Lione e Kenza Dali del West Ham, con Sandie Toletti primo rincalzo utile dopo la rinuncia all’infortunata Amandine Henry dell’Olympique Lione.

ATTACCO – Il tridente d’attacco sarà molto probabilmente composto da Kadidiatou Diani del PSG, Eugénie Le Sommer dell’Olympique Lione e Viviane Asseyi del West Ham, con Clara Matéo del Paris FC pronta a subentrare.

IL COMMISSARIO TECNICO – L’allenatore delle francesi è Hervé Jean-Marie Roger Renard, ex difensore francese che ha allenato dal 1998 in poi tante nazionali maschili come Gambia, Angola, Costa d’Avorio, Marocco e Arabia Saudita prima di approdare quest’anno sulla sua prima panchina legata al calcio femminile, venendo scelto dalla Federazione Francese per guidare Les Bleues. Non ha nessun legame di parentela con il difensore Wendie Renard.

LA STELLA – Non avendo convocato Katoto, capocannoniera del girone di qualificazione a questi Mondiali, puntiamo su Kadidiatou Diani, attaccante del PSG che in fase di qualificazione ha siglato cinque reti e che è in cerca di riscatto dopo una stagione giocata pochissimo a causa degli infortuni. Siamo sicuri che tutte le azioni offensive transalpine passeranno attraverso di lei.

PUNTI DI DEBOLEZZA – La squadra francese è una delle candidate per arrivare almeno ai quarti di finale se non oltre. L’unico ostacolo potrebbe essere composto dall’assenza di grandi goleador, con la rinuncia a Katoto ed Henry, una Diani che potrebbe essere una scommessa e una Le Sommer che ormai festeggia le 34 primavere. Vediamo se il centrocampo saprà sopperire ai gol che mancheranno da parte dellei attaccanti.

FORMAZIONE TIPO – (4-3-3): Peyraud-Magnin; Périsset, De Almeida, Renard, Tounkara (Karchaoui), Geyoro, Majri, Dali (Toletti); Diani, Le Sommer, Asseyi (Matéo).

OBIETTIVI E PROSPETTIVE – La Francia ha avuto sulla carta un girone facile, con Brasile, Giamaica e Panama a farle compagnia nel Gruppo F. Considero la loro qualificazione agli ottavi come prime del gruppo quasi certa, il che potrebbe impedire di scontrarsi già agli ottavi con una squadra ostica come la Germania. Nel caso di passaggio del turno dai quarti in poi sarà un’altra storia, con una tra Canada e Danimarca da affrontare. Lì vedremo la reale forza delle francesi.

Stefano Pellone
Stefano Pellone
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.

MondoPallone Racconta… I 50 anni di “Air” Riedle

Il 16 settembre ha compiuto mezzo secolo uno dei migliori colpitori di testa degli anni Novanta: si tratta di Karl-Heinz Riedle, centravanti non eccessivamente...
error: Content is protected !!