I Pionieri del Calcio – Galt Football Club, i canadesi vincitori dell’oro olimpico

-

Nel novembre 1904 il Galt Football Club si recò a St. Louis (Stati Uniti) per partecipare al Torneo Olimpico. In tutta sincerità si trattava di una competizione dal bassissimo rilievo tecnico. Oltre al Galt partecipavano infatti due formazioni del posto, il Christian Brothers College e il St. Rose Parish. Avrebbero dovuto esserci anche altre due squadre canadesi, ma sia i Berlin Rangers che una selezione dell’Università di Toronto si ritirarono prima che il torneo cominciasse.

La fondazione e le prime vittorie in patria

Il Galt FC venne fondato nel 1891. Vista la scarsa concorrenza non faticò a imporsi nella propria regione. Vinse le prime tre edizioni della Ontario Cup (1901, 1902, 1903) e per ben otto volte il campionato organizzato dalla Western Football Association (1886, 1887, 1888, 1893, 1901, 1902, 1903 and 1904). Nel 1903, al culmine della sua attività, intraprese una tournée in Manitoba, dalla quale tornò con sedici vittorie e un pareggio nelle diciassette partite giocate. La stella della squadra era Alexander Noble “Sandy” Hall, uno scozzese originario di Aberdeen che era emigrato in Canada tre anni prima in cerca di fortuna.

Il successo all’esordio contro il Christian Brothers College

Senza le rappresentative europee, rimaste a casa a causa degli ingenti costi da sostenere per la trasferta americana, il Galt sembrò fin da subito la chiara favorita per la medaglia d’oro. Troppo era il divario tecnico con le altre due formazioni locali. E in effetti la differenza si vide subito nella prima partita, che finì 7-0 contro i modesti Christian Brothers College. Mattatore dell’incontro fu proprio Hall, autore di una tripletta. Nel tabellino dei marcatori trovarono posto anche McDonald (2), Steep e Taylor.

La conquista dell’oro olimpico

Al Galt sarebbe bastato vincere anche la seconda gara per ottenere l’oro olimpico. Tutto andò per il verso giusto: il 17 novembre 1904, solo un giorno dopo la vittoria al debutto, i canadesi superarono 4-0 il St. Rose Parish. Stavolta Hall non segnò, ma Taylor realizzò una doppietta che gli permise di raggiungere il compagno in testa alla classifica cannonieri. Le altre due marcature vennero messe a segno da Henderson e Twaits. Per onore di cronaca, la medaglia d’argento venne conquistata da Christian Brothers College che sconfisse per 2-0 il St. Rose Parish (in un replay, visto che la prima partita era terminata 0-0)

Il ritorno trionfale a casa e “il campionato del mondo” del 1905

I calciatori vennero accolti come veri e propri eroi. Il treno con cui il Galt viaggiava era stato addobbato con nastri rossi e bianchi, i colori della bandiera canadese. E alla stazione Grand Trunk, nonostante il clima freddo, si presentarono più di 3.000 tifosi festanti, che condussero i loro beniamini al Teatro dell’Opera, dove li attendeva gran parte della restante popolazione. Il sindaco della città di Galt, Munday, consegnò a ognuno di essi una medaglia per l’impegno profuso e per aver fatto conoscere Galt in tutto il mondo.

Nel 1905, un anno dopo il trionfo olimpico, una rappresentativa inglese dilettantistica di alto livello (chiamati The Pilgrims) si recò in America per giocare alcune gare amichevoli. Il loro itinerario li portò a sfidare anche il Galt. La partita, disputata il 17 settembre, venne pubblicizzata come “Championship of the World”, visto che metteva di fronte i campioni olimpici e i migliori calciatori inglesi. Finì 3-3 e divertì molto i circa 3.500 spettatori presenti.

Simone Galli
Simone Galli
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.

MondoPallone Racconta… Fuorigioco: Giorgio Chinaglia

Nella prima metà degli anni '70 ha imperversato in Italia un centravanti di grande stazza fisica, debordante tanto in area avversaria quanto con il...
error: Content is protected !!