Dagli sport agli eSports… e ritorno! Con Ylenia Frezza parte il Tour di Betclic Apogee negli stadi

-

In principio furono gli sport, con il legame tra appassionati, club e atleti che si fomentava grazie alle imprese sportive, o agli eventi dal vivo. Le grandi corse a tappe sulle strade, le partite negli stadi, nei palazzetti. L’avvento dei videogiochi ha poi traslato questa passione sui titoli a tema, di cui FIFA è tra i più noti e videogiocati. Dalle sfide al campetto a quelle al PC o alle console, la crescita del gaming e degli eSports ha generato un nuovo sviluppo, una sorta di tifoso 3.0. Oggi la Gen. Z segue tendenzialmente il processo inverso: si appassiona allo sport partendo dal videogioco.

Ylenia Frezza è probabilmente il simbolo di questo cambiamento: è la streamer più seguita su FIFA (con 50 mila follower solo su Twitch), ha acquisito passione e competenza per il calcio proprio come conseguenza delle sfide nel popolare videogioco. Nel 2021, complice la pandemia, comincia a giocare a FIFA21 da amici, un po’ per caso. È amore a prima “skill”: da lì, è stato un crescendo, con la scelta di sbarcare su Twitch mixando gameplay e chiacchiere, un piacevole connubio che ottiene subito il riscontro dei numeri e della piattaforma.

Neymar, Ronaldinho, Mbappé, Messi… fino a qualche tempo fa non avrebbe saputo nemmeno le squadre di appartenenza. Oggi ne conosce le caratteristiche tecniche, i ruoli, le qualità, tra una rivals su FIFA Ultimate Team e una challenge da risolvere, per vincere i “pacchi” con le card dei giocatori. Imparare il fuorigioco su FIFA? Si può, parola di Ylenia!

Da qui l’intuizione di Betclic Apogee Esports di coinvolgerla in un tour… al contrario. Dal virtuale, agli stadi d’Italia. L’idea del team di eSports di far vivere attraverso lei, neofita sotto questo aspetto, le emozioni di chi per la prima volta scopre cosa vuol dire vedere una partita allo stadio. Andando anche più a fondo a tutto ciò che è l’esperienza partita. Un viaggio social tra storie, video e V-Log che vuol coinvolgere, con lei, tutta la nuova generazione di Zoomer che – dati alla mano – si sono un po’ allontanati dagli sport e dal calcio giocato. E dagli stadi, per l’appunto.

La prima tappa di questo tour non poteva che essere Milan-Roma: da un lato, il club della città in cui vive Ylenia. Dall’altro, la squadra del suo cuore. Il tutto nella cornice della Scala del Calcio: San Siro, lo stadio Meazza. L’Ylenia On Tour non si ferma ovviamente a Milano: Verona, Torino, Genova, Roma, solo per citare alcune delle prossime tappe. E poi la magia del Sei Nazioni con l’Italrugby, e gli Azzurri di Mancini a Malta. Sempre col joypad in mano, dopotutto nasce tutto da lì e… il primo amore non si scorda mai!

Francesco Davide Scafà
Francesco Davide Scafà
Nato a Porto San Giorgio nel 1983, gira gli impianti del centro Italia come Match Reporter (basket, calcio e volley) per Perform Group. Polemico per natura e critico per vocazione.

MondoPallone Racconta… Il riscatto dell’Albania

Finalmente, dopo un isolamento che durava dall'inizio delle grandi manifestazioni internazionali, l'Albania è riuscita a conquistare un posto al sole. La storica qualificazione ad Euro...
error: Content is protected !!