Fantacalcio Serie A 2022/23: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 6/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

LA GUIDA COMPLETA ONLINE CON I CONSIGLI PER L’ASTA

Prosegue spedito il campionato di Serie A, d’altronde bisogna macinare terreno in vista della lunga sosta per i Mondiali. La sesta giornata è alle porte: si comincia oggi alle 15 con Napoli-Spezia, poi alle 18 Inter-Torino, infine alle 20:45 Samp-Milan. Domenica ricca di appuntamenti: dopo il lunch match Atalanta-Cremonese, si giocheranno alle 15 Bologna-Fiorentina, Lecce-Monza e Sassuolo-Udinese; in serata sarà la volta di Lazio-Verona (18) e Juventus-Salernitana (20:45). Posticipo al lunedì fra Empoli e Roma (20:45).
GLI SQUALIFICATI – Cataldi.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Osimhen, Colley, Winks, D. Zapata, Soumaoro, Milenkovic, Strefezza, Bijol, Masina, Destro.
IN DUBBIO – Ekdal, Maldini, Berisha, Rebic, Sansone, N. Gonzalez, Pongracic, Banda, Carboni, Faraoni, Di Maria, Ribery, Darboe.

LA TOP 11 (3-4-3) – Meret (Napoli); Lazzari (Lazio), Bonucci (Juventus), Pezzella (Lecce); Sabiri (Sampdoria), Pessina (Monza), Barak (Fiorentina), F. Anderson (Lazio); Pinamonti (Sassuolo), Vlahovic (Juventus), Højlund (Atalanta).
LA CERTEZZA – C’è la trasferta di Parigi da dimenticare e servono i tre punti alla Vecchia Signora. Impegno abbordabile, sulla carta, per i bianconeri, che affronteranno la Salernitana di Davide Nicola. La nostra “certezza” dunque non può che essere Dusan Vlahovic. Il serbo ha già messo a segno 4 gol in 5 partite e non ha nessuna intenzione di fermarsi.
LA SORPRESA – Con Zapata ai box e con Muriel non al cento per cento, la capolista Atalanta si affiderà ancora al giovane danese Rasmus Højlund. Se avete avuto il coraggio di puntare su di lui all’asta, questo è il momento di schierarlo titolare. Ha già siglato contro il Monza, ora punta a ripetersi contro un’altra neopromossa. Il futuro è dalla sua, ma forse anche il presente.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Montipò (Hellas Verona); Mancini (Roma), Lochoshvili (Cremonese), Ebosse (Udinese); Orsolini (Bologna), Grassi (Empoli), Malinovskyi (Atalanta), B. Diaz (Milan); Kean (Juventus), Sanabria (Torino), Pussetto (Sampdoria).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Con l’arrivo di Ederson e Lookman e la conferma di Pasalic, rischia di esserci ancora una volta poco spazio per uno dei mancini più raffinati dal nostro campionato. Ruslan Malinovskyi è il classico calciatore da “vorrei ma non posso”: potenzialmente fortissimo, di fatto intermittente. Gasperini poi non si è mai messo problemi nel lasciarlo in panchina, tanto che l’ucraino qualche settimana fa sembrava in procinto di cambiare maglia. È rimasto, con tutti i dubbi che si porta appresso da ormai troppo tempo.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Giunto alla Samp nell’ultimo giorno di calciomercato, l’ex Udinese Ignacio Pussetto è la contro-scommessa di giornata. Intanto, perché i blucerchiati se la dovranno vedere col Milan di Pioli, ma poi l’argentino parte dietro nelle gerarchie ed è ben lontano dall’avere un posto da titolare assicurato. Infine, trattandosi di un attaccante esterno, non ha numeri da goleador (in quattro campionati con la maglia dei friulani non ha mai superato i quattro gol).