Allsvenskan 6/a – Reti bianche tra Hammarby e Malmö, ma che sorpresa il Mjälby!

Reti bianche, in Allsvenskan, nella sfida al vertice tra Hammarby e Malmö. Del resto, la settimana scorsa, Miloš Milojević, tecnico dei biancocelesti (lo scorso anno sulla panchina dei Bajen), aveva detto chiaramente che avrebbe puntato sull’ottima fase difensiva della sua squadra, contro una compagine forte in attacco come quella biancoverde.

E infatti, a fine gara, l’allenatore dei campioni in carica ha espresso soddisfazione(DPlus) “Meglio noi di loro nel primo tempo, poi però sono cresciuti, anche per colpa di errori nostri. Lo 0-0 però è giusto, anche se i ragazzi avrebbero preferito ovviamente vincere. In ogni caso, Dahlin è soddisfatto per non aver subito reti.” Meno contento Martí Cifuentes: “Avevamo un grande rispetto per questa squadra, che è molto forte, e per noi è stata importante vedere come potevamo controllare una partita contro un avversario di questa portata. Tuttavia non sono soddisfatto di tutto ciò che ho visto. Possiamo e dobbiamo migliorare molto in futuro.”

Dicevamo sopra del Mjälby, sorprendentemente a quota 13 lunghezze, dopo l’affermazione casalinga (in rimonta) contro l’Helsingborg. A decidere la rete, in contropiede, del classe 2003 Silas Nwankwo, al secondo centro in stagione, subentrato nella ripresa, incredulo ed emozionato a fine gara, come si può vedere qua sotto.

Pronosticabile anche la vittoria, in trasferta, dell’AIK sul campo del Sundsvall, con due reti, nella ripresa, di Jordan Larsson e Bahoui. Soddisfatto a fine gara il tecnico degli Gnaget Bartosz Grzelak: (DPlus) “Abbiamo fatto una bella partita davanti, con varietà di schemi. Certo, quando sei davanti di due gol ti aspetti una reazione avversaria, ma mi sono sentito sempre tranquillo.”

Secca anche la vittoria, nell’anticipo, del Djurgården sul Sirius. Soddisfatto Bergstrand, tecnico della squadra di Stoccolma, a fine partita, dal momento che ha visto un miglioramento complessivo della squadra, che sta inseguendo.

Grande vittoria, in trasferta, anche per un’altra grande, l’Elfsborg, che ha superato con un secco 0-6 il Degerfors, ancora a quota 0 punti. Molta amarezza, ovviamente, in casa biancorossa, e stupore tra i commentatori, che non si spiegano una così grande arrendevolezza da parte della compagine lo scorso anno protagonista di una salvezza meritata.

Nelle altre sfide, inatteso stop casalingo del Göteborg contro il Kalmar, nonostante i biancoblù avessero chiuso il primo tempo in vantaggio, e vittoria del Norrköping sul Värnamo, che significa una bella boccata d’ossigeno per i Peking, dopo una partenza da dimenticare.

Allsvenskan 2022 6/a giornata – risultati

Sabato 30 aprile 

Djurgården-Sirius  4-0  (2-0)  

Domenica 1 maggio

Sundsvall-AIK  0-2  (0-0)
Mjälby-Helsingborg  2-1  (1-1)
Häcken-Varbergs  3-1  (2-0)
Degerfors-Elfsborg  0-6  (0-4)

Lunedì 2 maggio

Göteborg-Kalmar  1-2  (1-0)
Norrköping-Värnamo  2-0  (0-0)
Hammarby-Malmö  0-0  

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2022 – 6/a giornata 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Hammarby 13/2 16 | 9 Kalmar 8/5 9
2 Mjälby 8/3 13 | 10 Norrköping 6/6 7
3 Malmö 6/1 12 | 11 Varbergs 4/7 7
4 AIK 7/7 12 | 12 Sirius 3/11 7
5 Häcken 11/8 11 | 13 Värnamo 4/8 5
6 Elfsborg 14/6 10 | 14 Helsingborg 4/7 4
7 Djurgården 10/5 10 | 15 Sundvall 4/14 3
8 Göteborg 7/5 10 | 16 Degerfors 2/16 0

Legenda: qualificata ai preliminari di ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan