NFL, Conference Championship AFC – Chiefs spreconi, i Bengals ringraziano e vanno al Super Bowl

Sembrava tutto pronto per la consacrazione definitiva dei Kansas City Chiefs dopo il passo falso dell’anno scorso firmato Tom Brady. Avanti 21-3 contro i Cincinnati Bengals, Mahomes e compagni pregustavano già la partecipazione al loro terzo Super Bowl consecutivo. In quello che era il loro quarto Conference Championship in AFC, i Chiefs però hanno peccato di superbia. Fatto che rischia seriamente di compromettere quella che poteva invece essere l’inizio di una nuova dinastia stile New England Patriots.

La caccia al terzo Super Bowl viene interrotta dai Bengals, che sembrano la squadra del destino di questa stagione. Due anni fa avevano vinto appena due partite in stagione regolare piazzandosi ultimi in fondo alla classifica. Poi arriva Burrow alla prima scelta assoluta del Draft, ma l’anno scorso comunque complici gli infortuni ci saranno appena quattro successi. Zac Taylor però inverte la rotta rivitalizzando completamente i suoi ragazzi. Mai nessuna squadra con un record così negativo era stata capace di raggiungere il Super Bowl la stagione successiva. Ci riescono i Bengals, nella stagione con i Playoff più equilibrati di sempre. Tre vittorie in trasferta per una squadra che nella sia storia mai aveva vinto in trasferta nelle sfide dentro-fuori. E ora il Super Bowl, il terzo dopo i due persi contro i San Francisco 49ers.

I Chiefs si devono mangiare le mani dopo un primo tempo dominato con i touchdown di Hill, Kelce e Hardman. Poi la scelta prima dell’intervallo di provare un altro touchdown invece che calciare un facile field goal. E negli spogliatoi nonostante un dominio assoluto e un Mahomes da cinema, la squadra di Reid è in vantaggio di soli undici punti. Nella ripresa cambia tutto, la difesa dei Bengals inizia a girare e il touchdown di Chase e i field goal dell’implacabile McPherson portano Cincinnati addirittura in vantaggio 24-21. Un calcio allo scadere di Butker manda la sfida ai supplementari: Mahomes vince il sorteggio, come contro i Bills la scorsa settimana, ma si fa intercettare da Bell. Il successivo drive della squadra dell’Ohio è perfetto e McPherson segna il field goal della vittoria per il 27-24 finaledalle 31 yard, un gioco da ragazzi per lui che è andato sempre a segno in questi Playoff.

Come nella stagione regolare, i Bengals vincono in rimonta ad Arrowhead. Kansas City era super favorita e perde amaramente, esattamente come l’anno scorso contro i Buccaneers. Zac Taylor invece si giocherà il Super Bowl il 13 febbraio a Los Angeles contro i Rams padroni di casa per trasformare una stagione da sogno in leggenda.