Pugilato – Due medaglie iridate per la squadra azzurra in Serbia

La rappresentativa italiana conclude la sua avventura ai Mondiali di Belgrado 2021 con un bottino complessivo di due medaglie interrompendo un’astinenza da podio che durava dal 2013. Nella categoria 75 kg il catanese Salvatore Cavallaro si porta a casa un bronzo dopo essere uscito sconfitto in semifinale contro il cubano Hernandez. Sempre Cuba sulla strada italiana, nei 92 kg infatti Aziz Abbes Mouhiidine è andato vicino al titolo iridato cedendo nell’ultimo incontro a La Cruz. Per l’atleta delle Fiamme Oro c’è comunque la soddisfazione per un argento che premia l’ottima prestazione fornita sul ring serbo.

Una risposta positiva per il pugilato maschile italiano dopo la triste assenza alle Olimpiadi di Tokyo; il secondo posto di Mouhiidine inoltre fa ben sperare in un futuro roseo per questo atleta. La rassegna si conclude con tre titoli per Cuba, davanti a Kazakistan, Stati Uniti e Giappone. Nei supermassimi successo del russo Mark Petrovskii, mentre resta a secco di medaglie d’oro l’Uzbekistan.

*Foto di copertina fornita dall’Ufficio stampa della FPI