Su Twitter, il Basilea prende in giro Zurigo e Young Boys, ma a rispondere è l’Etoile Carouge…

A Basilea, come spesso accade fuori confine, si divertono su Twitter. Nel 2018, quando lo Young Boys vinse il campionato, interrompendo un digiuno che durava dal secolo precedente, e una serie di vittorie rossoblù lunga 8 stagioni, i renani comperarono una pagina di giornale per complimentarsi con i rivali, chiedendo loro di prendersi cura del trofeo, che intendevano riportare a casa l’anno seguente.

Le cose sono andate sinora diversamente, con 3 vittorie bernesi consecutive, e relative stagioni in chiaroscuro sulle rive del Reno. Va da sé che, quindi, questo inizio stagione scintillante da parte basilese sia stato salutato con gioia dai sostenitori, che guardano con soddisfazione una classifica che vede alle loro spalle le rivali di sempre: lo Zurigo e, appunto, lo Young Boys.

Il Social Media Manager del Basilea ha così voluto riprodurre la classifica attuale con un paio di fotomontaggi, che vedono appunto Zurigo e Young Boys “piccoline” di fronte alla capolista, per la gioia dei sostenitori.

Non è la prima volta che i SMM delle squadre elvetiche si prendono bonariamente in giro, del resto: lo scorso anno era capitato a quello del Servette, che aveva immaginato uno sbarco Grénat a Losanna, da un battello armato sino ai denti, in occasione dell’atteso derby del Lemano. La vittoria, manco a dirlo, dei biancoblù, era stata salutata dall’immagine di un battello in affondamento nelle acque del lago della Romandia, postata dal SMM della squadra allora allenata da Giorgio Contini.

I profili social delle due corazzate svizzero tedesche hanno dovuto (per ora) incassare. Tuttavia, il Basilea non aveva fatto i conti con l’Etoile Carouge, squadra di Promotion League (la terza divisione del calcio svizzero) che, la settimana scorsa, ha eliminato i renani dalla Coppa svizzera. Il risultato è stato esilarante, come potete vedere qua sotto (“Ciao Basilea: mi sa che vi siete dimenticati una foto…”) e, personalmente, ci ha messo di buon umore, facendoci staccare dalle polemiche arbitrarli di casa nostra.