Europa League, ritorno dei playoff: lo Slavia sbatte sul Legia. Glasgow e Istanbul fanno en-plein

Si chiude anche il secondo e ultimo atto del percorso preliminare di UEFA Europa League, nella sua veste rinnovata dalla nascita della Conference League; le 10 partite del playoff, disputatesi giovedì, vanno però in archivio senza clamorosi colpi di scena.

Il turno è aperto dai Rangers di Steven Gerrard, che in Armenia si limitano ad amministrare l’1-0 di Ibrox e conducono in porto un pareggio “a occhiale” con i Campioni Nazionali dell’Alashkert. Il pari è sufficiente ai Gers, che volano alla Fase a Gironi di Europa League come i rivali cittadini: il Celtic, infatti, passa in vantaggio subito con Furuhashi in casa dell’AZ Alkmaar. La repentina rimonta dei Cheesefarmers, che capovolgono il risultato già nel primo tempo, non spossessa i biancoverdi del ticket per la seconda competizione europea per club: all’AFAS Stadion infatti l’AZ vince solo per 2-1, non riuscendo a ribaltare lo 0-2 patito a Glasgow settimana scorsa.

A proposito di rivalità cittadine, all’Europa League accedono a braccetto anche Fenerbahçe e Galatasaray: i gialloblù piegano l’HJK Helsinki anche in Finlandia (dilagando nel finale) mentre deve sudare le proverbiali sette camicie il Galatasaray di Terim che piega tra le mura amiche 2-1 i danesi del Randers in rimonta. Sorride l’Austria, avanti con Rapid Vienna e Sturm Graz che bissano i successi dell’andata su Zorya e Mura mentre Olympiacos e Stella Rossa cercano di mettersi alle spalle la deludente eliminazione di Champions superando il playoff con Slovan Bratislava e Cluj.

Lo stesso non riesce a fare lo Slavia Praga, che dopo il brillante Quarto di Finale della scorsa Europa League è costretto alla prima edizione di Conference League; già amaramente estromesso dalla Champions League per mano del Ferencváros, dopo l’1-1 interno con il Legia Varsavia lo Slavia passa in Polonia con il gol di Ekpai sul finire di tempo, ma finisce per pagare la precoce inferiorità numerica (espulso Holes al 3′) ed è piegato 2-1 dalla doppietta di Emreli. Nella scorsa Europa League bene aveva figurato anche l’Anversa, quest’anno allenato dall’ex-Midtjylland Brian Priske: arrivato fino ai Sedicesimi dell’ultima Europa League, i ragazzi di Priske faticano ma riescano a eliminare ai calci di rigore l’Omonia Nicosia.

EUROPA LEAGUE 2021/2022 – Ritorno dei playoff

giovedì 26/08
Alashkert-Glasgow Rangers (and. 0-1)  0-0
HJK Helsinki-Fenerbahçe (and. 0-1)  2-5 11′ e 14′ Valencia (F), 27′ Riski (H), 52′ Valencia (F), 88′ Riski (H), 90’+1 Şanlitürk (F), 90’+4 aut. Peltola (H)
Zorya-Rapid Vienna (and. 0-3)  2-3 10′ Grüll (R), 15′ Greiml (R), 40′ Gladkyi (Z), 68′ Fountas (R), 86′ rig. Zahedi (Z)
Galatasaray-Randers (and. 1-1)  2-1 11′ Egho (R), 48′ van Aanholt (G), 59′ aut. Lauenborg (R)
AZ Alkmaar-Celtic Glasgow (and. 0-2)  2-1 3′ Furuhashi (C), 6′ Aboukhlal (A), 26′ aut. Starfelt (C)
Cluj-Stella Rossa (and. 0-4)  1-2 4′ Katai (S), 34′ Debeljuh (C), 53′ Pavkov (S)
Slovan Bratislava-Olympiacos Pireo (and. 0-3)  2-2 33′ El-Arabi (O), 41′ Henty (S), 54′ Onyekuru (O), 62′ Henty (S)
Sturm Graz-Mura (and. 3-1)  2-0 39′ Kiteishvili, 66′ Jantscher
Anversa-Omonia Nicosia (and. 2-4)  2-0 3-2 d.c.r. 28′ Miyoshi, 84′ Gerkens
Legia Varsavia-Slavia Praga (and. 2-2)  2-1 45′ Ekpai (S), 59′ e 70′ Emreli (L)