Allsvenskan 15/a – Il Malmö inciampa sul Göteborg, il Djurgården torna in vetta

Sempre più intrigante, in Allsvenskan, la lotta per la vetta, fortemente influenzata, in questa fase, dai preliminari delle coppe europee. Il Malmö, alla vigilia della doppia sfida contro il Ludogorets, che vale l’accesso alla fase a gironi di Champions League, è inciampato in casa, tutto sommato a sorpresa, contro il Göteborg.

Passati in vantaggio con Čolak a inizio gara, i biancocelesti sono stati raggiunti grazie a una rete di Marcus Berg. Nella ripresa, gli ospiti sono addirittura passati in vantaggio, grazie a un autogol di Larsson al 55′. Finale pirotecnico, che ha visto prima il pareggio dei campioni in carica all’86’ grazie ad Abubakari, e poi, in pieno recupero, la concessione di un contestatissimo rigore ai Blåvitt, con annessa espulsione di Gwergis. Nel tweet qua sotto, le immagini dell’accaduto e della trasformazione da parte di Tobias Sana, nel recupero.

 

Ad approfittare della sconfitta degli Himmelsblått è stato il Djurgården, che ha immediatamente staccato i rivali, prendendo il comando della classifica, dopo la durissima sconfitta della settimana scorsa nel derby contro l’AIK. Gli Järnkaminerna hanno infatti portato a casa l’intera posta superando in trasferta il Mjällby. A decidere, una rete di testa di Nicklas Bärkroth, lasciato però troppo solo dalla retroguardia avversaria, come si può vedere nel tweet di DPlus.

 

Dietro le due battistrada, l’AIK mantiene il ritmo, tanto da avere raggiunto, a quota 30 lunghezze, il Malmö. Gli Gnaget, seppure a fatica (gol di testa di Bojan Radulović all’89’) hanno vinto, nel posticipo, a Uppsala contro il Sirius. Soddisfatto il tecnico degli ospiti Bartosz Grzelak a fine partita (DPlus): “Penso che noi si sia diventati un po’ più importanti, ma era nell’aria che saremmo arrivati a un livello importante. Siamo cresciuti come gruppo, e abbiamo trovato una chiave per vincere le partite.”

Il caso ha voluto, inoltre, che, per le posizioni di rincalzo, si trovassero una contro l’altra le due candidate svedesi alla qualificazione in Conference League Hammarby ed Elfsborg, nella partita trasmessa in diretta su Sportitalia. A prevalere sono stati gli ospiti, più concreti in fase di finalizzazione, e più cinici ad approfittare di alcuni errori individuali dei Bajen. A decidere sono stati quindi le reti di Rasmus Alm nella prima frazione (al 26′), e di Alexander Bernhardsson nella ripresa.

Il Norrköping, grazie alle reti di Isak Bergmann Johannesson al 26′ e di Totte Nyman nella ripresa è tornato a vincere sul campo dell’Östersunds, sempre più ultimo in graduatoria. Successi importanti, per la parte bassa della classifica, del Varbergs sull’Örebro e del Degerfors sull’Häcken, mentre Kalmar e Halmstad non si sono fatti male.

Ora, per Malmö, Hammarby ed Elfsborg, testa all’Europa: non era mai accaduto, dalla nascita dell’Europa League (2009), che tre squadre svedesi si giocassero l’accesso alla fase a gironi di una competizione europea fermo restando che, quest’anno, con la nascita della Europa Conference League, le possibilità di qualificazione sono cresciute. Ovviamente, vi terremo come sempre aggiornati sul nostro account Twitter.

Allsvenskan 2021 15/a giornata – risultati

Sabato 14 agosto

Malmö-Göteborg  2-3  (1-1)  
Kalmar-Halmstad   1-1  (0-1)

Domenica 15 agosto

Mjälby-Djurgården  0-1  (1-1) 
Östersunds-Norrköping  1-2  (0-1)  
Degerfors-Häcken  3-0  (3-0) 
Hammarby-Elfsborg  0-2  (0-1)

Lunedì 16 agosto

Sirius-AIK  0-1  (0-0)
Varbergs-Örebro  1-0 (0-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2021  – 15/a giornata 

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Djurgården 26/12 33 | 9 Göteborg 18/18 19
2 Malmö 33/19 30 | 10 Degerfors 17/24 18
3 AIK 22/13 30 | 11 Halmstad 11/12 17
4 Elfsborg 24/13 29 | 12 Varbergs 17/22 17
5 Hammarby 25/19 23 | 13 Sirius 15/26 16
6 Norrköping 20/16 23 | 14 Örebro 11/28 12
7 Kalmar 15/16 21 | 15 Mjälby 11/19 11
8 Häcken 23/21 19 | 16 Östersunds 16/26 9

Legenda: qualificata ai preliminari di ChL, qualificate ai preliminari di CL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan