Serie A Femminile 2021-2022, i primi movimenti di mercato

Da pochi giorni è cominciato il calciomercato anche per la Serie A Femminile edizione 2021-2022 e non sono mancate le prime sorprese.

Cominciamo dall’Empoli Femminile che ha riconfermato l’allenatore Fabio Ulderici: la squadra toscana, oltre a rinnovare i contratti della centrocampista Norma Cinotti, del difensore Eleonora Binazzi e del centrocampista offensivo Cecilia Prugna, ha acquistato dal Napoli Femminile il difensore classe 1997 Elisabetta Oliviero, dalla Florentia San Gimignano la centrocampista classe 2000 Bianca Bardi e il portiere classe 2000 Gloria Ciccioli in prestito dalla Jesina. Si è svincolata l’attaccante Arianna Acuti che si è accasata a Napoli, mentre Benedetta Glionna e Sofia Cantore sono tornate alla Juventus.

La Fiorentina Women ha cambiato guida tecnica, passando da Antonio Cincotta a Patrizia Panico: la squadra viola ha svincolato le calciatrici Lana Clelland, Tessel Middag e Louise Quinn mentre ha ceduto il portiere Stephanie Ohrstrom alla Lazio e il difensore Janelle Cordia alle danesi del Fortuna Hjørring. In casa gigliata rinnovano la centrocampista tedesca Stephanie Breitner, il difensore Alice Tortelli, il portiere Katja Schroffenegger e l’attaccante Daniela Sabatino, mentre torna dal prestito all’Hellas Verona il portiere Francesca Durante.

Proprio l’Hellas Verona Femminile, che ha confermato in panchina Matteo Pachera, ha rinnovato il contratto della centrocampista Rossella Sardu e acquisito dalla Florentia San Gimignano l’attaccante serbo Anna Stankovic. Termina il prestito di Asia Bragonzi, che torna alla Juventus, e quello di Irene Santi che torna all’Inter, mentre sembrano in procinto di salutare Laura Perin ed Elena Nichele.

L’Inter Women ha comunicato di aver scelto come nuovo allenatore Rita Guarino, che ha terminato la sua avventura alla Juventus, e proprio alla Juventus va in prestito il portiere Roberta Aprile, mentre si ritirano il portiere Chiara Marchitelli e l’attaccante Regina Baresi e il difensore Julie Debever si accasa ai francesi del Fleury 91.

La neopromossa Lazio Women, allenata dalla leggenda del calcio femminile Carolina Morace, ha depositato in FIGC la sottoscrizione dei contratti del portiere svedese classe 1987 Stéphanie Öhrström proveniente dalla Fiorentina, del difensore danese classe 1998 Maria Møller Thomsen proveniente dal DBK Fortuna Hjørring, dell’attaccante classe 1997 Julia Glaser proveniente dalla Roma Calcio Femminile, del difensore ungherese classe 2002 Beatrix Fördös proveniente dall’Haladas Viktoria, della centrocampista finlandese classe 1994 Nora Heroum proveniente dal Brighton & Hove e della centrocampista italo-australiana classe 1992 Ella Mastrantonio proveniente dal Bristol City.

La Juventus Women del nuovo allenatore Joe Montemurro, dopo aver salutato Rita Guarino, ha comunicato l’acquisto del portiere classe 2000 Roberta Aprile in prestito dall’Inter, dell’attaccante classe 1999 Agnese Bonfantini dalla Roma, del portiere classe 1992 Pauline Peyraud-Magnin dall’Atletico Madrid, mentre tornano dal prestito dall’Hellas Verona Asia Bragonzi, dalla Florentia San Gimignano Sofia Cantore (che va al Sassuolo in prestito) e dal Sassuolo Martina Lenzini. In ambito di cessioni, la centrocampista Aurora Galli lascia la squadra (pare in direzione Everton), il portiere Laura Giuliani dovrebbe accasarsi al Milan, l’attaccante Maria Alves torna in patria direzione Palmeiras, l’altra attaccante Benedetta Glionna va alla Roma, il portiere Doris Bacic si svincola e il difensore maltese Nicole Sciberras va in prestito al Tavagnacco.

In casa Milan Femminile, confermato Maurizio Ganz in panchina, dopo il ritorno dal prestito al Napoli del difensore islandese Gudny Arnadottir, ha visto tantissime cessioni: Caroline Rask è andata al PSV Eindhoven, Natasha Dowie si è accasata al Reading, Deborah Salvatori Rinaldi, Sara Tamborini, Francesca Vitale, Alessia Piazza e Dominika Conc si sono svincolate e Julia Simic si è ritirata. Pare che i rossoneri abbiano firmato il contratto con Nina Stapelfeldt, ala d’attacco svizzera classe 1995 prelevata dal Soyaux, ma al momento non c’è nessuna certezza.

Il Napoli Femminile del tecnico Alessandro Pistolesi, dopo aver confermato l’attaccante classe 1999 Deppy Chatzinikolau, l’attaccante bulgara Evi Popadinova, la centrocampista Eleonora Goldoni e il difensore Paola Di Marino, ha ufficializzato gli acquisti del portiere classe 1998 Yolanda Aguirre Gutierrez dal Santa Teresa di Badaioz, del’attaccante classe 1996 Arianna Acuti dall’Empoli, del terzino Kaja Erzen dalla Roma e del difensore Emily Garnier dal Fortuna Hjørring. Il club partenopeo ha concluso i prestiti di Gudny Arnadottir (che torna al Milan), di Elisabetta Oliviero (che va all’Empoli) e di Isotta Nocchi (che torna alla Fiorentina) mentre svincola le calciatrici Sara Hucet, Emma Errico, Alessandra Nencioni, Sofieke Jensen, Mariah Cameron e Sabrina Tasselli.

Il Sassuolo Femminile, confermato Gianpietro Piovani in panchina, ha preso in prestito dalla Juventus l’attaccante classe 1999 Sofia Cantore, il difensore tedesco classe 1994 Tamar Dongus dalla Florentina San Gimignano, mentre ha rinnovato i contratti della centrocampista classe 1999 Benedetta Brignoli, del terzino della Nazionale belga classe 1989 Davina Philtjens, del difensore classe 1999 Erika Santoro e della centrocampista classe 1997 Giada Pondini, mentre il difensore Martina Lenzini torna alla Juventus e l’altro difensore Alice Rossi si accasa al Tavagnacco.

La Roma Femminile, salutata Elisabetta Bavagnoli, prende Alessandro Spugna come nuovo allenatore e acquista l’attaccante esterna classe 1999 Benedetta Glionna dalla Juventus, cedendo il terzino Kaja Erzen al Napoli e l’attaccante Agnese Bonfantini alla Juventus e svincolando il difensore Heden Corrado e la centrocampista Emma Severini. Il neopromosso Pomigliano Femminile della confermata Manuela Tesse ha al momento solo svincolato le calciatrici Romina Pinna e Noemi Manno, mentre la Sampdoria Femminile (nata dalle ceneri della Florentia San Gimignano) ha comunicato il nome del suo nuovo allenatore. Antonio Cincotta.