RSL svizzera 23/a – Nessun profeta in patria, pari tra Basilea e YB

Turno infrasettimanale anche per la Raiffeisen Super League svizzera, ormai probabilmente decisa per la testa, ma con tantissime cose ancora da dire per i piazzamenti europei (secondo e terzo posto) e per la salvezza.

Il Lugano, a secco di vittorie da 7 partite, è tornato dal Vallese con la posta piena, dopo una partita giocata con determinazione e grinta, decisa nella prima frazione grazie alle reti di Custodio (27′), Marić (rigore, al 32′) e Bottani (41′). Jacobacci, come annunciato nella conferenza stampa della vigilia, oltre al centrale difensivo, aveva recuperato anche Kecskés e Bottani (dopo la squalifica) e Custodio.

I ticinesi, in difficoltà a inizio partita, con davanti Bottani e Gerndt, come lo scorso anno, hanno avuto un quarto d’ora di fuoco alla mezz’ora, andando in rete tre volte nel giro di un quarto d’ora circa. Nella ripresa, contro avversari storditi dal tris, i sottocenerini hanno controllato, rischiando in diverse occasioni di andare in gol per la quarta volta. 3 punti importanti, che consentono ai bianconeri di mettere 8 lunghezze tra loro e la coppia di coda.

Il programma si era aperto con la vittoria del Servette sul campo del San Gallo, prima volta da quando i Brodisti giocano al kybunpark. A decidere, un colpo di testa di Kyei al 29′, che ha insaccato un pallone ricevuto da Valls, su calcio di punizione.

Lo scontro al vertice (per modo di dire, visto che i gialloneri hanno un vantaggio pressoché incolmabile) ha visto un pareggio tra le due compagini. Gli ospiti hanno avuto la forza di pareggiare con Lauper dopo soli 6′ la rete del vantaggio renano, messa a segno da Males al 20′. Non era facile, per i ragazzi di Sforza, squassati da infortuni e da polemiche interne, delle quali vi abbiamo dato conto nei giorni scorsi. Tuttavia, quella di ieri sera, per i renani, è la sesta partita consecutiva senza aver vinto. 

Il Losanna, dopo la bella vittoria casalinga di domenica pomeriggio, si è riconfermato sul campo del Vaduz, fermando la miniserie positiva degli avversari, che aveva loro permesso di agganciare il Sion in classifica. I romandi, passati in vantaggio nella prima frazione con Bolingi, hanno poi arrotondato il risultato con Tsoungui e Da Cunha nei minuti finali.

Infine, il Lucerna di Celestini ha espugnato il Letzigrund, superando i padroni di casa dello Zurigo grazie ai gol, nella prima frazione, di Sorgić (4′) e Schaub (6′). Di Marchesano al 78′ la rete della bandiera dei tigurini

RSL svizzera 23/a giornata – Risultati finali

Mercoledì 3 marzo 2021

San Gallo-Servette  0-1  (0-1)

Basilea-Young Boys  1-1  (1-1)  

Vaduz-Losanna  0-3  (0-1)

Giovedì 4 marzo 2021

Sion-Lugano  0-3  (0-3) 

Zurigo-Lucerna  1-2  (0-2) 

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2020/21 

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +23 52 | 6 Lugano 0 30
2 Basilea 0 33 | 7 Zurigo +1 29
3 San Gallo +1 31 | 8 Lucerna +3 28
4 Servette -3 31 | 9 Sion -11 22
5 Losanna +2 30 | 10 Vaduz -16 22

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League.