Fantacalcio Serie A 2020/21: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 24/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Con il rinvio al prossimo 17 marzo di Torino-Sassuolo, inizialmente prevista per ieri sera, l’inizio della 24/a giornata di Serie A è slittato alle 15 di questo pomeriggio, quando allo stadio Picco scenderanno in campo Spezia e Parma. A seguire, Bologna-Lazio alle 18 e Verona-Juve alle 20:45. Domenica ricca di appuntamenti: all’ora di pranzo c’è Samp-Atalanta, mentre alle 15 sarà la volta di Crotone-Cagliari, Inter-Genoa e Udinese-Fiorentina; infine, in serata, Napoli-Benevento (18) e Roma-Milan (20:45).
GLI SQUALIFICATI – Bani, Brugman, Hickey, Escalante, Danilo, Adrien Silva, Djimsiti, Hakimi, Zeegelaar, Pereyra, Glik.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Marchizza, Pobega, Zirkzee, Pellè, Gervinho, Tomiyasu, S. Radu, Ruegg, E. Colley, Chiellini, Bonucci, Cuadrado, Arthur, Dybala, Morata, O. Colley, Torregrossa, Lu. Pellegrini, Bonaventura, Kouamé, Osimhen, Ibanez, Dzeko, Mandzukic.
LA “LISTA COVID” – diversi giocatori del Torino, motivo per cui la sfida contro il Sassuolo è stata rinviata a mercoledì 17 marzo.
IN DUBBIO – Medel, D. Zapata, Djidji, Benali, Sensi, Ouwejan, Deulofeu, Ribery, Petagna, Improta, Smalling.

LA TOP 11 (3-4-3) – Provedel (Spezia); Di Lorenzo (Napoli), Skriniar (Inter), Rugani (Cagliari); Politano (Napoli), de Paul (Udinese), Eriksen (Inter), Pasalic (Atalanta); Ounas (Crotone), Immobile (Lazio), Muriel (Atalanta).
LA CERTEZZA – È in uno stato di forma stratosferico se si considera che ha timbrato il cartellino dieci volte nelle ultime 12 giornate di campionato. Ci riferiamo all’atalantino Luis Muriel, che domenica sarà di scena a Marassi contro la Sampdoria, sua ex squadra. Le precarie condizioni fisiche di Zapata, poi, rilanciano le quotazioni di Muriel come titolare, anche se il colombiano ha abituato i suoi fantallenatori al bonus indipendentemente dal minuto di ingresso in campo. Sempre più certezza, sempre più devastante.
LA SORPRESA – Non sarà una gara come le altre quella di domani contro il Cagliari per Adam Ounas, che fino a qualche settimana fa vestiva proprio la casacca rossoblù. Qualcosa non è andata per il verso giusto e ora l’algerino si appresta a sfidare proprio i sardi col suo Crotone, in una sfida che vale mezza stagione. Già in gol contro il Sassuolo e sempre titolare da quando è approdato in Calabria, ora Ounas punta al più classico dei gol, quello dell’ex.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Perin (Genoa); Tuia (Benevento), Demiral (Juventus), Romagnoli (Milan); Marusic (Lazio), Tameze (Hellas Verona), Kurtic (Parma), Miranchuk (Atalanta); Destro (Genoa), Lapadula (Benevento), Caicedo (Lazio).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Da quando è arrivato Ballardini sulla panchina del Grifone, per Mattia Destro la musica è cambiata: gol a grappolo e rossoblù fuori dalla zona pericolosa della classifica. Tuttavia, la gara di domenica pomeriggio contro l’Inter, capolista sulle ali dell’entusiasmo dopo la netta vittoria nel derby, non lascia presagire nulla di buono. Sarà difficile per il bomber genoano trovare varchi in mezzo ai vari Skriniar, Bastoni e de Vrij. Se avete alternative decenti, lasciatelo in panchina.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Titolarissimo nella retroguardia sannita, tanto più domenica vista l’assenza per squalifica di Glik, Alessandro Tuia è, per certi versi, una sorpresa fra i difensori (ha all’attivo anche un gol, messo a segno nella trasferta di Cagliari), ma non lo vediamo bene per questa giornata. Il derby campano contro il Napoli è delicato e Tuia, assieme ai compagni di reparto, avrà il compito di arginare Insigne e soci. Non sembra la partita migliore per affidarsi a lui.