Fantacalcio Serie A 2020/21: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 21/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Chiusi i battenti del calciomercato, le squadre di Serie A hanno puntellato le proprie rose per raggiungere i rispettivi obiettivi, a cominciare da stasera, perché la 21/a giornata prenderà il via di venerdì con l’anticipo Fiorentina-Inter (20:45). Domani quattro sfide in programma: alle 15 Atalanta-Torino e Sassuolo-Spezia, alle 18 il big match Juve-Roma, mentre alle 20:45 sarà la volta di Genoa-Napoli. Domenica si comincia con Benevento-Samp alle 12:30, a seguire Milan-Crotone e Udinese-Verona (entrambe alle 15), poi Parma-Bologna (18) e si chiude col posticipo Lazio-Cagliari (20:45).
GLI SQUALIFICATI – Milenkovic, Castrovilli, M. Lopez, Pobega, Saponara, Bentancur, Lor. Pellegrini, Messias, de Paul, Patric.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Hateboer, Nzola, Smalling, Mertens, B. Diaz, Ceccherini, Iacoponi, Deiola.
LA “LISTA COVID” – Sanabria, Zaniolo, Ghoulam.
IN DUBBIO – Ribery, Caputo, Farias, Ramsey, Pedro, Shomurodov, Lor. Insigne, Tuia, P. Pereira, Forestieri, Favilli, Medel, Strakosha, Caicedo, Ceppitelli, Duncan, Sottil.

LA TOP 11 (3-4-3) – Consigli (Sassuolo); Calabria (Milan), Glik (Benevento), Gosens (Atalanta); Djuricic (Sassuolo), Pereyra (Udinese), Kucka (Parma), Chiesa (Juventus); Rebic (Milan), Llorente (Udinese), Immobile (Lazio).
LA CERTEZZA – Già 18 centri in stagione, considerata anche la Champions, in gol sette volte nelle ultime nove partite di campionato disputate, Ciro Immobile è molto più di una semplice certezza. Con la Lazio che si appresta ad affrontare un Cagliari in difficoltà e con la terza peggior difesa del torneo, poter schierare davanti un bomber come lui è un lusso e quasi una garanzia di bonus.
LA SORPRESA – Volto nuovo dell’Udinese di Gotti, Fernando Llorente ha ottime chance di giocare titolare già questa domenica contro l’Hellas Verona. Non avrà i novanta minuti nelle gambe, è vero, ma assicura una certa presenza in area di rigore e può ritrovare il gol che manca ormai da oltre un anno. Fossimo in voi ci faremmo un pensierino, tanto siamo sicuri che ve lo siete accaparrato nell’asta di riparazione.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Cordaz (Crotone); Godin (Cagliari), Koulibaly (Napoli), Bremer (Torino); Perisic (Inter), Marin (Cagliari), Borja Valero (Fiorentina), Verdi (Torino); El Shaarawy (Roma), Lor. Insigne (Napoli), Di Carmine (Crotone).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Contro un Genoa rinfrancato dalla cura Ballardini probabilmente il Napoli dovrà fare a meno dello scugnizzo Lorenzo Insigne, che resta in dubbio per un problema al polpaccio patito nella gara di Coppa Italia contro l’Atalanta. Nonostante sia protagonista, finora, di un campionato super, stavolta non ce la sentiamo di consigliarvi il napoletano, anche perché prevediamo una gara tutt’altro che semplice per gli azzurri al Ferraris, contro un Genoa che nelle ultime quattro gare ha mantenuto la porta inviolata.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Rientrato nella capitale, sponda giallorossa, dopo un anno e mezzo, Stephan El Shaarawy è pronto a riconquistarsi Roma e, chissà, anche la Nazionale. Tuttavia, alle porte c’è l’insidiosa trasferta dell’Allianz Stadium contro la Juventus e il Faraone non può nemmeno ritenersi certo di un posto da titolare (deve vedersela con Carles Perez e con Pedro), quindi riteniamo sia meglio attendere per piazzare la scommessa El Sha, che presto sicuramente darà i suoi frutti.