RSL svizzera 13/a – Pari del Lugano a Berna, il Sion torna alla vittoria

Gol ed emozioni, nella Raiffeisen Super League svizzera. Ma andiamo per ordine, per raccontare questo interessantissimo fine settimana del calcio svizzero, che vedeva diversi incroci pericolosi. Due partite valide per la parte alta della classifica, lo scontro diretto tra le ultime e, infine, due sfide tra squadre che, nelle ultime settimane, avevano dimostrato un buon stato di forma.

Partiamo dal pareggio tra Young Boys e Lugano allo Stade de Suisse. Una sfida intensa, con i bianconeri che non hanno arretrato di un centimetro, con Bottani e il rientrante Sabbatini che si sono rivelati decisivi. Ma tutti quanti hanno dato il loro contributo, consentendo all’undici di Jacobacci di uscire imbattuto anche da Berna, dopo averlo fatto a San Gallo in settimana: le prime due della scorsa stagione.

I ticinesi, questa volta, sono stati concreti: poche occasioni hanno concesso i gialloneri, ma due gol (entrambi pregevoli, tra l’altro) sono comunque stati messi a segno dai bianconeri, i quali hanno retto il potente urto dei campioni svizzeri, avvantaggiati anche dal fondo sintetico.

Il Lugano si è trovato sotto al 19′, grazie a un secco colpo di testa di Siebatcheu. La risposta dei sottocenerini è arrivata 9′ più tardi, grazie a un tiro da fuori di Lovrić. Prima della fine della prima frazione, lo Young Boys è passato nuovamente in vantaggio ancora con Siebatcheu, che ha trasformato un rigore concesso per fallo di mano di Keskés, visto dal VAR.

Nella ripresa, ancora una volta sono stati i cambi a decidere. Jacobacci ha infatti gettato nella mischia Lungoyi e Sabbatini, al rientro dopo un lungo stop. Ed è stato proprio il capitano a inventarsi una percussione per vie centrali, chiusa con una violenta conclusione. Von Balmoos ha respinto ma non ha trattenuto: sulla seconda palla è arrivato come un falco Bottani, il quale ha insaccato con un tocco preciso sul palo lontano, per il pareggio definitivo.

Nell’altra sfida ai piani alti, Basilea e San Gallo hanno giocato a viso aperto. Tuttavia, nonostante le tante conclusioni verso la porta avversaria, nessuna delle due compagini è riuscita ad andare a segno. Durante l’incontro, Petretta ha subito un grave infortunio al collo al 32′ dopo un colpo di testa. Le ultime notizie danno il giovane difensore italiano in costante miglioramento.

Ricco anche il programma domenicale, come vi scrivevamo sopra. La sfida tra le due compagni probabilmente più in forma del momento si è conclusa con la vittoria in trasferta del Servette sullo Zurigo. I Grénats ottengono quindi anche lo scalpo dei tigurini, dopo quello dello Young Boys la scorsa settimana. A decidere, una rete di Cognat all’85’.

Torna alla vittoria il Sion di Grosso, nello scontro diretto col Vaduz. Al Tourbillon, succede tutto nel finale: I biancorossi sono infatti passati in vantaggio al 72′ con Zock al 72′, subendo però l’immediata risposta della squadra del Principato solo 4′ più tardi (Lüchinger). Decisiva, per la panchina dell’ex campione del mondo, la rete in zona Cesarini di Abdellaoui.

il Losanna di Contini, che mercoledì sarà ospite del Lugano a Cornaredo, ha invece superato il Lucerna del grande ex Celestini. La sfida, come da pronostico, è stata ben giocata. I confederati sono passati in vantaggio per primi al 35′ con Schürpf, in un momento di assoluto dominio dei padroni di casa, in un’azione che l’estremo difensore dei romandi Diaw ricorderà per un po’. La volitiva reazione dell’undici vodese ha però consentito loro, nella ripresa, grazie a Guessand e Zekhnini (52′ e 57′) di rovesciare le sorti della partita.

RSL svizzera 13/a giornata – Risultati finali

Sabato 19 dicembre

Young Boys-Lugano  2-2  (2-1) 
Basilea-San Gallo  0-0

Domenica 20 dicembre

Losanna-Lucerna  2-1  (0-1)
Sion-Vaduz  2-1  (0-0)
Zurigo-Servette  0-1  (0-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2020/21 – Young Boys, San Gallo, Sion e Vaduz una partita in meno – Lugano 2 partite in meno

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +9 25 | 6 Losanna +1 18
2 Basilea +3 20 | 7 Servette -1 18
3 San Gallo +2 20 | 8 Lucerna -2 13
4 Zurigo +3 18 | 9 Sion -6 11
5 Lugano +3 18 | 10 Vaduz -12 6

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con il Vaduz (2/a di Challenge League), retrocessa in Challenge League.