Marcus Thuram rischia un lungo stop per uno sputo

Marcus Thuram, figlio dell’ex campione del mondo nel ‘98 con la Francia Lilian, ha perso la testa sputando ad un avversario. Il Borussia Mönchengladbach lo ha perciò multato con un mese di stipendio. Una cifra di 150.000 euro verrà donata in beneficenza dal club tedesco. Ora il giocatore però rischia anche una squalifica che può andare da quattro giornate in Bundesliga a 6 mesi di di fermo.

Il 23enne, dopo aver sputato su Stefan Posch dell’Hoffenheim, si è scusato sui social: “È successa una cosa che non fa parte del mio carattere e che non può ripetersi mai più. Mi sono comportato male nei confronti di un avversario. Non l’ho fatto di proposito. Mi scuso con tutti, con Posch, con tutti i miei avversari, con i miei compagni di squadra e con la mia famiglia, oltre che con tutti coloro i quali hanno visto la mia reazione. Ovviamente accetto tutte le conseguenze della mia azione.”.