Fantacalcio Serie A 2020/21: i consigli su chi schierare e chi evitare nella 12/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi diamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

Per la gioia – si fa per dire – di tutti i fantallenatori d’Italia, è arrivato il tanto temuto turno infrasettimanale. È solo martedì ma è già tempo di formazioni, perché oggi sono in programma due anticipi della 12/a giornata: alle 18:30 in campo Udinese e Crotone, mentre alle 20:45 sarà la volta di Benevento-Lazio. Il clou nella giornata di mercoledì: si comincia alle 18:30 con l’affascinante Juventus-Atalanta, poi sei gare in contemporanea alle 20:45 (Fiorentina-Sassuolo, Genoa-Milan, Inter-Napoli, Parma-Cagliari, Spezia-Bologna e Verona-Sampdoria). Il posticipo di giovedì alle 20:45 sarà Roma-Torino.
GLI SQUALIFICATI – Magallan, Akpa Akpro, Haraslin, Thorsby, Cristante.
GLI INFORTUNATI RECENTI – Nuytinck, Okaka, Benali, Moncini, Fares, Pasalic, Ilicic, Biraghi, Vidal, Sanchez, Kjaer, Bennacer, Ibrahimovic, Tripaldelli, Schouten, Orsolini.
LA “LISTA COVID” – Ounas, Hickey.
IN DUBBIO – De Maio, Acerbi, Pulgar, Hakimi, Nainggolan, Osimhen, Kucka, Sansone, Cetin, Gabbiadini, Keita B., Mirante, Mancini, Kumbulla, Ansaldi, Baselli, Verdi.

LA TOP 11 (3-4-3) – Musso (Udinese); Faraoni (Hellas Verona), Smalling (Roma), Ger. Pezzella (Fiorentina); Soriano (Bologna), Pobega (Spezia), Kessié (Milan), Castrovilli (Fiorentina); Pussetto (Udinese), Lautaro Martinez (Inter), Pedro (Roma).
LA CERTEZZA – Dopo aver fatto panchina a Cagliari, ora è il suo turno. Sarà Lautaro Martinez, infatti, a far coppia con Lukaku nel big match contro il Napoli, anche perché Sanchez è in dubbio per alcuni problemi fisici. Nello scorso campionato il Toro ha segnato al Napoli sia all’andata che al ritorno, già questo dato basterebbe per metterlo in formazione senza pensarci troppo, ma confidiamo anche nella voglia di rivalsa del giocatore dopo l’eliminazione dalla Champions e dopo le critiche sulla sua prestazione negativa.
LA SORPRESA – La concorrenza all’Udinese non mancava, ma lui è tornato alla base per fare il titolare e si sta rivelando una pedina fondamentale nell’undici di Gotti. Reduce dal gol al Torino, Ignacio Pussetto sta trovando una continuità di rendimento che non era riuscito a trovare nella precedente esperienza in Italia: già 3 gol in campionato e alle porte la sfida contro una delle difese più perforate del torneo.

LA FLOP 11 (3-4-3) – Sirigu (Torino); Terzi (Spezia), Bani (Genoa), Toloi (Atalanta); Chiesa (Juventus), Freuler (Atalanta), F. Ruiz (Napoli), Perisic (Inter); Muriel (Atalanta), Simeone (Cagliari), Raspadori (Sassuolo).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – Reduce da due vittorie consecutive in campionato, la Juventus di Pirlo si appresta a sfidare l’Atalanta, un avversario decisamente ostico negli ultimi anni. Vista l’abilità di gioco sugli esterni della Dea, non è da escludere che il tecnico bianconero si affidi in fascia a giocatori più conservativi. Per questo, oltre che per il fatto che ancora non sembra essersi ambientato del tutto nel mondo Juve, vi sconsigliamo Federico Chiesa, che finora in campionato non ha ancora segnato con la maglia bianconera.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Nonostante stia trovando spazio negli ultimi tempi (Caputo e Defrel sono ai box e nella prossima gara mancherà anche Haraslin per squalifica), Giacomo Raspadori non è ancora riuscito a incidere in questo campionato (nessun bonus e una media voto al di sotto della sufficienza). Domani dovrebbe partire titolare contro la Fiorentina, ma per il Sassuolo non sarà una gara facile. Ci aspettiamo una Viola battagliera, gli spazi saranno chiusi e per il giovane Under 21 si prospetta un’altra giornata a secco.