PSG-Başakşehir, gara sospesa per frase razzista del quarto uomo: “Quel nero là, guarda chi è”. La UEFA apre un’inchiesta. Si rigioca stasera, ma cambia la quaterna arbitrale (VIDEO)

Gara sospesa, tra PSG e Başakşehir. La sfida valida per la sesta giornata della fase a gironi è stata interrotta sullo 0-0 dopo che i giocatori hanno lasciato il campo in seguito a una frase razzista pronunciata dal quarto uomo Colțescu, reo di aver indicato al direttore di gara un membro dello staff della squadra turca, descrivendolo così: “tipul acesta negru” (in romeno “quel tipo nero”).

Achille Webo, vice-allenatore del Başakşehir, ascoltata la frase dalla panchina (molto probabilmente era lui, il soggetto indicato dal quarto uomo), è andato su tutte le furie, venendo anche espulso. Poco dopo, ha sbottato anche Demba Ba, che era seduto in panchina. L’arbitro, il signor Hațegan, non è riuscito a limitare il caos scatenatosi immediatamente dopo, quando i calciatori di entrambe le squadre hanno deciso di abbandonare il campo da gioco. Si tornerà in campo per concludere il match mercoledì 9 dicembre alle 18:55, si riprenderà con il minutaggio al momento dello stop (15′). Cambierà la quaterna arbitrale.

Immediate le scuse del sig. Colțescu, che dal canto suo avrebbe riferito di non saper parlare inglese, e di aver pronunciato quella frase – non razzista, nel suo intento – esclusivamente per segnalare con immediatezza, al direttore di gara, il calciatore a cui si riferiva. Con una nota ufficiale, la UEFA ha annunciato che è stata aperta un’inchiesta.