La Germani Brescia saluta l’EuroCup: Buducnost è molto più solido

La Germani Brescia non dà seguito alla vittoria di mercoledì contro Mornar Bar e nel recupero di EuroCup viene sconfitta dal Buducnost Voli con il punteggio di 66-75. I lombardi salutano aritmeticamente la competizione e ora gli sforzi dovranno concentrarsi sul campionato dove la classifica inizia a piangere.

Brescia parte meglio e chiude il primo tempo in vantaggio di nove sul 40-31; nella ripresa però si spegne la luce e inizia la lenta e inesorabile rimonta dei montenegrini che nel terzo quarto inanellano un parziale di 14-0 e lasciano Brescia a secco di punti per oltre sei minuti. La differenza sta praticamente qui: il 22-7 è la chiave della vittoria ospite.

La Germani pecca soprattutto in fase difensiva: concede ben 26 tiri liberi agli avversari con troppi falli ingenui e a rimbalzo paga a caro prezzo i lunghi offensivi. Nel Buducnost chiudono Cobbs, Ivanovic, Ejim e Zoran Nikolic in doppia cifra, mentre i padroni di casa non spiccano soprattutto con Cline (solo due punti e uno su sei da due) e Chery che non ripete la prestazione di mercoledì fermandosi a quota nove punti personali. Solo Drew Crawford e Dusan Ristic toccano la doppia cifra con rispettivamente 15 e 10 punti.

Ora per la Germani Brescia l’EuroCup può dichiararsi conclusa e può diventare un cantiere per alcuni esperimenti in vista del campionato dove, con un solo impegno a settimana, deve riporre tutte le energie. Coach Vincenzo Esposito è chiamato a ribaltare una situazione che si fa sempre più allarmante: il tempo e la fiducia della società ci sono, ora devono arrivare i risultati.

Condividi
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".