Fantacalcio Serie A 2020/21: alla scoperta di… Adrien Silva

Nome: Adrien Sébastien Perruchet Silva
Nazionalità: portoghese
Età: 31
Altezza: 175 cm
Nazionale: no
Piede: destro
Ruolo principale: centrocampista centrale
Eventuali altri ruoli: trequartista
Valutazione calciomercato: 8 milioni
Perché acquistarlo: porta in dote qualità alla mediana doriana
Perché non acquistarlo: il collaudato asse Thorsby-Ekdal, e la possibile volontà di giocare più coperti in alcune partite
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): **

LE CARATTERISTICHE – Centrocampista dalle ottime capacità tecniche, Adrien Silva è il profilo di giocatore che pensato nella mediana a 4 di Ranieri sembra dover avere compiti più di governo che di lotta, pur non disdegnando un utile contributo in fase di non possesso. Il buon bagaglio tecnico lo rende un centrocampista che, in realtà, forse renderebbe meglio avanzato di una quindicina di metri rispetto al cerchio di centrocampo ma in carriera l’ex-nazionale lusitano ha già avuto modo di ricoprire la posizione di campo che presumibilmente Ranieri ha in mente per lui.

LA CARRIERA – Prodotto del settore giovanile dello Sporting Lisbona, Adrien Silva fa il primo assaggio di calcio professionistico nella stagione 2007/2008: è Paulo Bento a regalargli l’esordio da professionista, quando nell’agosto del 2007  lo fa entrare (a tempo scaduto) al posto di Derlei nell’incontro di Liga Sagres vinto 4-1 contro l’Académica. Solo una manciata di minuti alla prima, ma in quella stagione l’allora giovane talento dello Sporting troverà in altre 9 circostanze mettendo assieme circa 300 minuti di gioco tra i biancoverdi. Lo spazio tra le fila dello Sporting cresce leggermente nelle due stagioni successive per Adrien Silva, che per farsi le ossa viene mandato in prestito prima al Maccabi Haifa e poi all’Académica (la squadra contro cui esordì da professionista) dove finalmente trova continuità: 9 e 4 assist tra tutte le competizioni tra il 2010 e il 2012 gli valgono un ritorno con ben altre credenziali allo Sporting, di cui dal 2012/2013 diventa un punto cardine fino all’estate del 2017 quando il Leicester versa 25 milioni di euro ai portoghesi per accaparrarsene i servigi. L’esperienza in Premier League, in realtà, non è propriamente esaltante: solo 21 le apparizioni in tutte le competizioni per Adrien Silva, che nel 2018/2019 vola quindi al Monaco, dove scende in campo 40 volte in due stagioni (l’ultima delle quali dimezzata dal Covid-19) prima di fare ritorno al Leicester e, da svincolato, accettare la corte di Ranieri che proprio al Leicester cominciò ad interessarsi al giocatore (che arrivò successivamente al suo esonero).

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? – Nì. Vuoi per il Campionato che i doriano sembrano destinati a vivere, più nella parte destra che in quella sinistra di classifica, vuoi perché come anticipato nel 4-4-2 di Ranieri in alcune circostanze avranno la meglio Thorsny ed Ekdal, Adrien Silva rappresenta un investimento low-cost buono per completare il centrocampo; in presenza di una mediana di buon affidamento, il talentuoso lusitano può quindi rivelarsi un proficuo quinto slot.

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.