Fantacalcio Serie A 2020/21: alla scoperta di… Vedat Muriqi

Nome: Vedat Muriqi
Nazionalità: Kosovo / Albania
Età: 26
Altezza: 194 cm
Nazionale: sì (Kosovo)
Piede: sinistro
Ruolo principale: punta centrale
Eventuali altri ruoli: –
Valutazione calciomercato: 12 milioni
Perché acquistarlo: vice Immobile a buon prezzo / bravo di testa
Perché non acquistarlo: riserva / qualche cartellino di troppo
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): *

LE CARATTERISTICHE – Trattasi di un classico ariete offensivo: 194 centimetri di attaccante centrale che può giocare in coppia con una seconda punta o fare reparto da solo. Vedat Muriqi è il nome esotico che Tare ha voluto regalare a Simone Inzaghi, un centravanti di fisico che in alcuni frangenti della passata stagione è mancato alla Lazio. Kosovaro, con passaporto albanese e turco, l’ex Fenerbahçe è molto abile nel gioco aereo e ha un sinistro niente male. In campo è un lottatore e può essere l’uomo giusto per dare un cambio a Immobile o per tentare l’assalto nei finali di gara quando il risultato è compromesso.

LA CARRIERA – Cresce calcisticamente nel Liria, società kosovara con la quale Muriqi esordisce tra i professionisti nel 2011. Prima di approdare alla Lazio, per lui un lungo girovagare tra Albania e Turchia: TeutaBesa Kavajë, GiresunsporGençlerbirliğiÇaykur Rizespor e soprattutto Fenerbahçe, club turco dal quale è stato prelevato in questa finestra di mercato. È soprattutto con la maglia dei canarini gialli che Muriqi si mette in mostra: 32 presenze in Süper Lig condite da 15 gol e 6 assist. Per quanto riguarda le selezioni nazionali, Muriqi debutta con l’Albania Under 21, ma nel 2016 sposa la causa della Nazionale kosovara, con la quale ha messo a segno finora 8 reti, divenendo il miglior marcatore della breve storia della sua selezione.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Ha davanti giocatori del calibro di Immobile, Caicedo e Correa. Se questo sarà l’assetto offensivo della Lazio anche dopo la chiusura del calciomercato, per Muriqi ci sarà obiettivamente poco spazio, se non negli scorci finali delle partite. Tralasciando il fatto che al momento è ai box perché ha contratto il coronavirus, l’acquisto dell’attaccante kosovaro sarebbe comprensibile solo in leghe numerose, quando cominciano a scarseggiare gli attaccanti, e come alternativa a uno dei titolari.

LA GUIDA ONLINE CON I CONSIGLI PER L’ASTA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.